Sepoltura nella Chiesa S. Vincenzo Ferrer
Lapide davanti all’altare dell’Addolorata con la scritta: “1890

Scrive il SARDO nella nota 43 a pag. 199:
D. Melchiorre Sardo e Abbate acquistò chiesa e fondo da D. Antonino Platania. Migliorò e riaprì al culto la chiesa, dedicandola a S. Vincenzo (1854). Alla sua morte legò la chiesa con l’annesso fondicello al signor Mario Sardo Panebianco, di lui nipote.”

Donna ROSARIA TUCCARI (04/02/1830 – 07/01/1900)
a) Nascita (4 febbraio 1830)
Cfr. Reg. “S. Marco – Battesimi 1812 – 1872” [9], f. 55v:
Die quinta Februarii ejusdem [Januarii 1830]
D.a Rosaria Tuccari filia iugalium D. Litterii, et D.ae Mariannae Abate jugalium heri nata, baptizata fuit a Rev.mo Archipresbytero D. Joanne Baptista Calì. Patrinus fuit D. Carolus Abate Imperi procuratorio nomine D. Joannis Dominaci Corvaja vigore procurationis de die 14. Januarii hujus anni. Obstetrix Maria Di Marco.”

b) Morte (7 gennaio 1900)rosaria-tuccari
Cfr. Reg. “S. Pietro – Morti 1899 – 1904” [40], f. 12v[Modulo]:
Die 7 mensis Januarii 1900 Tuccari Rosaria filia iugalium quondam Litterii et Mariannae Abbate communis huius annorum 70, Divinis Sacramentis munita et in comunione Sanctae Matris Ecclesiae obiit in [abest] et sepolta fuit in [canc. “coemeterio publico”] Ecclesia S. Vincentii Ferreri”.

c) Matrimonio (29 gennaio 1866)
Cfr. Reg. “S. Marco – Matrimonio 1823 – 1880” [21], f. 77r.
Data: 29 gennaio 1866
Dispensa: “… secondi gradus consanguineitatiset secondi in quartum affinitatisper S. Sedem Apostolicam …”.
Sac.: Arciprete Giovanni Battista Calì.
Sposo: D. MELCHIORRE SARDO (anni 50),
di D. GIUSEPPE e D. ANTONINA ABBATE, vedovo di Donna GIUSEPPA SARDO[1].
Sposa: D. ROSARIA TUCCARI (anni 35), di D. LITTERIO e D. MARANA [sic] ABBATE.
Testimoni: Sac. D. CARLO TUCCARI e Sac. D. MARIO DI CARLO.

MELCHIORRE SARDO (08/06/1805 – 15/06/1891)
a) Nascita (8 giugno 1805)
Cfr. Reg. “S. Pietro – Battesimi 1801 – 1832” [9], f. 18v:
Die nona Junii 8: Indictionis 1805
Ego Sacerdos Sacrae Theologiae Doctor D. Franciscus Ferrara de venia Rev.mi Archipresbyteri et Parochi de Sardo baptizavi infantem heri natum ex D. Joseph Antonio Sardo, et D.a Antonina Abbate jugalibus, cui nomina imposta fuere Melchior, Antoninus Maria, Franciscus, Joannes, Aloysius, Joseph, et Vincentius. Patrinus fuit D. Sanctus Camarda procuratorio nomine D. Antonimi Joannis Sardo, et Ferrara. Obstetrix vero Anna Rizzo”.

b) Morte (15 giugno 1891)
Cfr. Reg. “S. Pietro – Morti 1880 – 1898” [39], f. 158v[Modulo]:
Die 15 mensis Junii 1891 Sardo Melchiorres filius iugalium quondam Joseph et quondam Antoninae Abbate communis huius aetatis suae annorum 86 Divinis Sacramentis munitus et in comunione Sanctae Matris Ecclesiae obiit in [abest] et sepoltus fuit in coemeterio publico”.

c) Primo matrimonio (13 dicembre 1829)
Cfr. Reg. “S. Pietro – Matrimoni 1767 – 1830” [22], f. 180r:
Data: 13 dicembre 1829
Dispensa: II grado di consanguineità. S. Sede.
Sac.: Arciprete Giovanni Battista Calì.
Sposo: D. MELCHIORRE SARDO ABATE (anni 24),
di fu D. GIUSEPPE e vivente D. ANTONINA ABBATE.
Sposa: D. GIUSEPPA SARDO (anni 38), di fu D. VITO e D. GIOVANNA FERRARA.
Luogo: “in sacristia Ecclesiae S. Antonii, quia tempus feriatum”.
Testimoni: Rev. Vicario Foraneo D. Francesco Ferrara e D. Francesco Abate Abate.

Come mai la lapide porta la data del 1890?
Melchiorre Sardo, seppellito secondo l’atto di morte nel cimitero pubblico nel giungo del 1891, è stato portato successivamente, alla morte della moglie (1900) nella stessa sepoltura? Verificare meglio …

martedì 21 agosto 2007
mons-luigi-cannavòL’arciprete Mons. Gaetano Cannavò riferisce che, a quanto ha sempre sentito dire da giovane, la sepoltura dei fondatori della Chiesa S. Vincenzo al suo interno si deve all’interessamento del vescovo cappuccino mons. LUIGI CANNAVO’ (+ 1907).

Si dovrebbe trovare qualche documento civile del tempo per il permesso della sepoltura nella chiesa, essendo ormai da tempo proibita …

[1] Donna GIUSEPPA SARDO era morta il nove ottobre del 1860, all’età di 69 anni. Era dunque più grande di circa 14 anni dello sposo! a) Nascita. Cfr. Reg. “S. Pietro – Battesimi 1777 – 1801” [8], f. 154v. Data: 08/10/1791, figlia di D. Vito Sardo e di Donna Giovanna Ferrara. b) Morte. Cfr. Reg. “S. Pietro – Morti 1817 – 1860” [37], f. 141r. Data: 09/10/1860: “D.a Josepha Sardo uxor D. Melchioris Sardo aetatia ann. 69. Divinis Sacramentis munita in domo propria et in C. S. M. E. aninam Deo reddidit eiusque corpus sepultum fuit in Ecclesia S. Antonimi in tumulo proprii quorum”.
salvatore-frisina-turiddu

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.