2010 Luglio

giovedì 1. venerdì 2.
sabato 3Alle 18,45 nella chiesa S. Vincenzo matrimonio LICARI MARCELLO – MARTINES LETIZIA. Lo sposo è di Catania, di Gela la sposa. [cfr. foto …)]
domenica 4Caldo. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è presieduta dall’arciprete.
lunedì 5Caldo. Dopo la messa vespertina nella chiesa S. Pietro, prove di canto in Basilica per il matrimonio del 15 luglio (Vera Raciti).
martedì 6Caldo. Messa vespertina solo al Carmine. Inizia la novena in preparazione alla festa.
mercoledì 7Caldo. Convegno catechistico ad Acireale, parrocchia ‘Cuore Immacolato di Maria’. Partecipano (solo per oggi) le suore messicane accompagnate dal sac. 3ffiletti. Strane cose, dopo sedici anni! Con moglie e tre figli … http://www.newz.it/2010/07/07/castiglione-di-sicilia-arrestato …
giovedì 8Caldo.
venerdì 9Bella giornata, fresca; tramontana.
sabato 10Bella giornata, fresca; tramontana. Alle 11,00 nella Basilica matrimonio DI DIO GIUSEPPE – LORENA PANTANO.
domenica 11Bella giornata. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è presieduta dall’arciprete.
lunedì 12Bella giornata. Alle 17,00 nella chiesa S. Pietro funerale del signor GIUSEPPE GIUFRE’, di anni 70.
martedì 13Bella giornata.
mercoledì 14Caldo.
don-nino-russogiovedì 15Caldo. Alle 18,00 nella Basilica matrimonio MANCUSO ALESSANDRO – RACITI VERA. Provengono dalla parrocchia ‘Gesù Lavoratore’ di Giarre. Presiede il Parroco don Antonio Russo; cantano i ragazzi della Schola Cantorum Mater Catenae. Don Nino Russo fa al sac. 3ffiletti gli auguri come ‘nuovo’ parroco. – Ma da quando? Io non so niente. – E’ quello che si dice in giro …  Con Don Nino collega per alcuni anni (classe 1954) al Liceo Amari.
venerdì 16Caldo. Messe nella chiesa del Carmine: ore 11,00 (sac. 3ffiletti); 18,45 (arciprete).
sabato 17Caldo. Dopo la messa vespertina prove di canto in Basilica per la festa del Sacro Cuore la prima domenica di Agosto a Solicchiata.
domenica 18Caldo; tramontana nel pomeriggio; si rinfresca l’aria. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è presieduta dall’arciprete.
lunedì 19Caldo; tramontana; nuvoloso nel pomeriggio.
martedì 20Caldo; tramontana. Messa vespertina solo nella chiesa del Carmine.
mercoledì 21Caldo; tramontana.
giovedì 22Caldo; variabile. Alle 11,30 nella Basilica matrimonio LOMONACO SEBASTIANO – CARMELA GHEGGHI. Presiede l’arciprete, cantano i ragazzi del coro (è presente Egidio).
venerdì 23Bella giornata; caldo. Messa vespertina solo nella chiesa del Carmine.
sabato 24Caldo; vento di tramontana nel pomeriggio. Dopo la messa vespertina nella Basilica prove di canto. Non è presente Egidio. Partecipano ragazze del coro di Solicchiata. Incendi.
domenica 25Tramontana; aria fresca. A Mitogio si festeggia il ‘Buon Pastore’; rinfresco dopo la messa in un gazebo nel piazzale. A Verzella 51° anniversario di matrimonio signor ELIA GIOVANNI – VECCHIO GIOVANNA.
lunedì 26Variabile; pioggia in mattinata; ancora pioggia nel primo pomeriggio. Danni per gli incendi in contrada Corvo (Chiappimacina) [cfr. foto ..]. Il signor Alberto riferisce che l’incendio è stato appiccato sabato pomeriggio intorno alle 16,00. Sono intervenuti gli uomini dell’antincendio, ma si sono limitati a controllare che il fuoco non salisse verso la Cantina Russo. Bravi! Un buon lavoro! – Lei tiene la legna sotto gli ulivi … Quel fuoco è sceso dalla proprietà della Cantina Russo, zona incolta … Siano benedette quella mani! Farabutti e criminali! Messa vespertina in onore di S. Anna nella Basilica.
castiglione-di-siciliacastiglione-di-siciliacastiglione-di-siciliacastiglione-di-sicilia
martedì 27Variabile; tramontana.
mercoledì 28Variabile; tramontana. Alla messa vespertina in Basilica è presente mons. Rinuccio Di Marco, arrivato ieri sera da Roma. Prove di canto a Solicchiata per la festa del primo agosto (è presente Egidio).
giovedì 29Bella giornata; tramontana; coperto nel pomeriggio; pioggia dalle 17,25 ca. alle 17,40.
venerdì 30.
sabato 31Tramontana; vento; aria fresca. Alle 16,30 nella Basilica matrimonio CARDILE GIUSEPPE – ANGIONE GAETANA, di Francavilla di Sicilia; presiede don Giovanni Salvia. Dopo aver preparato per il matrimonio, il sac. 3ffiletti s’intrattiene a parlare con l’arciprete Cannavò davanti alla porta piccola della chiesa S. Pietro.
Ti ha chiamato il Vescovo?
No, non ho avuto nessuna chiamata. L’ho solo sentito per la festa della Madonna, domenica due maggio, dopo il pranzo alla Dispensa …
Chi sarà il nuovo Parroco? Per me sta facendo un grosso sbaglio.
Arciprete, ne approfitti della presenza di mons. Di Marco. Metta una buona parola. Si ricorda cosa è successo nel 1981 quando Mons. Malandrino ha molto insistito su di lei perchè accettasse la nomina a Parroco? Lei aveva la sua mamma, era nel suo ambiente. Padre Rinuccio ci teneva tanto allora
E io ora cosa posso fare? E’ il Vescovo a scegliere.
Sa, anche l’arciprete Giacomo Gioeni nel 1702 era parroco a Roma ed è rientrato, certo scelto dal Principe Colonna, a fare il Parroco nel suo paese. C’è rimasto fino alla sua morte nel 1737, 35 anni ca. Con Mons. Di Marco è la stessa situazione. Può rientrare e concludere la sua attività nel suo paese come parroco. Non ci è ‘riuscito’ trent’anni fa. Mons. Malandrino la pensava diversamente.
Il Vescovo sta facendo un grosso sbaglio a farmi dimettere.
–  Il nuovo Parroco avrà qualche problema non avendo un garage disponibile dove mettere la macchina …
E’ chiaro che la prima domenica di maggio il Vescovo aveva prospettato in modo deciso la sua volontà di farlo dimettere. Qualunque altro discorso non è ben visto, non lo interessa. Pensa al suo allontanamento forzato come qualcosa che lo metterà completamente fuori gioco, dopo aver dedicato molti anni della sua vita a questa parrocchia come ‘sposo’ (altare nella Chiesa S. Pietro per il suo cinquantesimo). Si dedichi alla sua salute, pare gli abbia detto mons. Vigo. La cosiddetta stabilità dei parroci non sembra più corrispondere alla fretta e all’efficienza dei tempi. Eppure in questa operazione puramente funzionalistica c’è qualcosa che sembra non convincere. Sarò esagerato finché morte non separi, ma non lo è altrettanto spegnersi lontano dalla sposa? E come si fa a dire che il sacerdote non è un funzionario in questa nuova prospettiva? Cos’altro gli rimane? Ricordi? Non è di fatto rimozione? Magari no, ma esilio forzato prima del ritorno al Padrone della messe, probabilmente sì … Avanti il prossimo!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.