2010 Agosto

domenica 1Bella giornata. I ragazzi del coro Mater Catenae animano la liturgia della festa solenne del Sacro Cuore a Solicchiata. Presiede Mons. Giuseppe Malandrino, vescovo emerito. Mons. Nazareno Di Marco in mattinata presiede la messa solenne a Pozzillo per la festa di S. Margherita d’Antiochia. Nei giorni scorsi il sac. 3ffiletti aveva fornito al monsignore notizie sulla santa, utili per la sua predicazione. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è presieduta dall’arciprete. Alla Messa vespertina in Basilica battesimo della piccola SVEVA SANFILIPPO.
lunedì 2Bella giornata; tramontana.
martedì 3Bella giornata; tramontana.
mercoledì 4Variabile; tramontana.
giovedì 5Variabile; tramontana. Inizia la predicazione del triduo nella Basilica Mons. Don Nazareno Di Marco.
venerdì 6Variabile. Al termine della messa don Nazareno Di Marco annuncia che sta preparando un pellegrinaggio a Medjugorje aperto a tutti dal 21 al 26 agosto. Rivolgersi a padre Salvatore per le prenotazioni.
sabato 7. Variabile. In mattinata Mons. Di Marco riparte per Roma per festeggiare il titolare della sua parrocchia il dieci agosto. Alla messa vespertina al canto del Gloria la statua della Madonna ‘scende’ sull’altare. Cantano i ragazzi della Schola Cantorum ‘Mater Catenae’:  Statuto (01/11/2009)
domenica 8Bella giornata; tramontana. Messe solo nella Basilica: ore 10,00 (Arciprete Cannavò); ore 11,30 (don Vincenzo Di Mura); ore 18,45 (arciprete Cannavò). Dopo la processione s’intravede qualche malumore da parte di alcuni membri della Confraternita S. Giacomo (sig. Lomonaco Rosario, sig. Di Carlo Salvatore) nei confronti dell’annuncio dato dall’arciprete dell’approvazione dello statuto dei ‘Cavalieri della Madonna della Catena’. Lamentele soprattutto sul primo articolo …  Statuto dei Cavalieri della Madonna della Catena (02.02.2010)
lunedì 9Bella giornata. In serata il Vescovo di Acireale lascia un messaggio nella segreteria telefonica del sac. 3ffiletti: mercoledì 11 deve recarsi in Curia per incontrarlo insieme al Vicario.
martedì 10Bella giornata.
mons-pio-vittorio-vigomons-rosario-di-bellamercoledì 11Bella giornata. Il sac. 3ffiletti viene convocato in Curia dal Vescovo mons. Pio Vittorio Vigo e dal Vicario mons. Rosario Di Bella. Mentre si trova in macchina sul Monte Colla telefona suor Angela:
Il Vescovo la sta cercando …
– Dica a S. E. che sono già in viaggio per Acireale.
Il Vescovo propone di sostituire l’arciprete, che ha però espresso il desiderio di poter rimanere almeno fino al compimento del suo 85° compleanno il prossimo 25 settembre. Il sac. 3ffiletti si dimostra disponibile ad accettare e ringrazia della fiducia.
Non poteva nascere prima
Il Vicario, Mons. Di Bella:
– Ormai ti conoscono da tanti anni, ti vogliono beneDevi darti da fare per riprendere la pastorale giovanile
Mi dispiace per l’arciprete; potrebbe ancora fare qualcosa, aiutato da qualcuno.
No, è già stato troppo, molto di più di quello che era previsto. E’ ora che si dedichi alla sua salute. Potrebbe aiutarti nella celebrazione delle messe, a Verzella, quando manchi … Se non accetti abbiamo bisogno altrove, Randazzo
Eccellenza vi ringrazio della possibilità di poter rimanere nel mio paese.
Il Vescovo:
Non devi fare come Abramo
Intorno alle 10,30 arrivano don Enzo Di Mura, l’architetto Damino e il geometra Patanè. Progetto da firmare per la Chiesa di Gravà … Il sac. Treffiletti attende per la consegna di alcuni documenti del Vescovo da portare alle Suore messicane. Li chiude accuratemente:
Mi raccomando, non perderli
Eccellenza, Monsignore, fatemi sapere cosa si deve fare per metterci d’accordo.
Appena uscito Don Enzo Di Mura gli fa gli auguri.
Così diventi Parroco di Castiglione! Auguri.
Padre Giuseppe Russo chiede informazioni per aggiornare l’orario delle messe della Parrocchia. Manda per e-mail all’indirizzo di posta elettronica del sac. 3ffiletti la password per accedere allo spazio della Parrocchia e potervi apportare modifiche o utilizzarlo per scopi pastorali (info@diocesidiacireale.it [info@diocesiacireale.it] streffil@alice.it
Gent.ma Parrocchia Santi Pietro e Paolo,
Di seguito sono elencati i parametri di accesso al sito della Diocesi di Acireale per la gestione dei dati della Vostra Parrocchia.
Per accedere all`area riservata andare al seguente URL: www.diocesiacireale.it/amministrazione.php.
I dati da immettere sono i seguenti:
Nome utente: parr55
Password: v8o7p0
Cordiali Saluti.”)
Il sac. 3ffiletti ritorna a Castiglione alle 12,50. Porta alle Suore il plico dei documenti consegnatogli dal Vescovo. Passa a piedi dinanzi il negozio edile del signor Antonino Zumbo. La strada è ancora chiusa perchè giorno di mercato. Il signor Zumbo lo chiama notando la sua agitazione. Gli chiede se ha bisogno di aiuto, se può fare qualcosa.
No, tutto a posto, sono solo un po’ stanco, accaldato.
Difficile nascondere le tante emozioni. Si reca dal negozio di fiori di fronte alla villa e compra un bel mazzo di fiori. Si reca al cimitero sulla tomba … in lacrime. Non riesce a trattenersi. – Pensateci voi … Forse sono stato un incosciente ad accettare, ma ho cinquantasei anni. Se non comincio ora a fare qualcosa … Lo faccio per la vostra memoria. Ne saresti stati contenti … Pregate per me.
giovedì 12Bella giornata. Alle 11,00 nella Basilica S. Messa in ricordo della strage nazista del 1943. Presiede Mons. Gaetano Cannavò, Arciprete Parroco.
venerdì 13Caldo. Alla messa vespertina è presente Mons. Nazareno Di Marco. Dice che a Roma, mentre celebrava per la festa del titolare S. Lorenzo, gli hanno rubato il cellulare in sacrestia. Chiede alcuni numeri di telefono al sac. 3ffiletti: quello di casa, il suo cellulare; chiede anche il cellulare del Vescovo che il sac. 3ffiletti però non possiede.
sabato 14Caldo. Intorno alle 11,00 con l’ing. ANGELO CUBITO, davanti alla Macelleria Mannino, Via Regina Margherita. Chiede fotocopia di documento d’identità da consegnargli oggi pomeriggio al funerale della signora Lina. Alle 13,30 telefona Mons. Nazareno Di Marco. Chiede al sac. 3ffiletti quando battezzare il figlio di un suo nipote, se prima della messa di domenica 22 agosto o dopo.
Devi parlare con l’arciprete. Per lui, credo non ci siano difficoltà. Fai quando ti viene più comodo.
Poi chiede se è stato convocato dal vescovo e cosa gli abbia detto.
Quello che si dice in queste occasioni.
Alle 16,30 nella chiesa del Carmine funerale della signora GUARINO FRANCESCA LINA, di anni 86. Carmelo D’Amico chiede al sac. Treffiletti fotocopia di un documento. Lo consegnerà all’ing. Cubito alla presenza di sua moglie. Ha fatto scadere l’anno previsto per la presentazione della successione (16 luglio) …
domenica 15Caldo. Messe come tutte le domeniche. Mons. Nazareno Di Marco sostituisce don Orazio Triolo a Solicchiata.
lunedì 16Caldo. Alle 10,00 nella chiesa del Carmine funerale del signor INCOGNITO FIASCONELLO VINCENZO, di anni 67. Il signor Brunetto chiede al sac. 3ffiletti notizie sul pellegrinaggio a Medjugorje.
Don Rinuccio è tornato da Roma il tredici. Non ha più detto niente. Si sarà dimenticato? Ormai è sicuro che non si farà; non c’è più tempo.
Dopo la messa vespertina in Basilica Mons. Di Marco riferisce che sabato sera 14 agosto è stato a Riposto per il cinquantesimo di sacerdozio di Padre Giuseppe Cardillo Torrisi. Ha incontrato il Vescovo. Dice al sac. 3ffiletti:
Saresti disposto a fare da vice-parroco anche ad uno di 30 anni?
Fa il nome del vice-parroco (o qualcosa del genere) del Sacro Cuore di Randazzo, il sac. Fucile … Il sac. 3ffiletti non riesce a capire il senso di tale domande. Ha appena parlato da pochi giorni con il Vescovo e il Vicario.
Padre Rinuccio, da quello che mi è stato detto, a Castiglione ci deve stare solo il parroco.
E per le messe e Verzella, Mitogio, come si fa?
Ti ricordi per quanti anni è stato solo l’arciprete Savoca, dopo che te ne sei andato a Roma? Come si fa? Ci si organizza e si va avanti. Verzella può essere data a Solicchiata. Pensi che Padre Orazio ha tanti di quegli impegni che non può badarci? E’ quello che aspetta forse da anni. Del resto la chiesa è nei suoi confini. Mitogio? C’è la vicina Pasteria o Calatabiano. Oppure si dice la messa il sabato pomeriggio….
Mons. Di Marco insiste.
Ma sai alla mia età, cosa vuoi che mi interessi. E’ il Vescovo a decidere. Lui sa cosa sia il bene di questa comunità.
Ma per il sac. 3ffiletti il Vescovo e il suo Vicario avevano già deciso qualche giorno prima.
Questo ritornello sul futuro parroco di Castiglione il sac. 3ffiletti se lo sente ripetere puntualmente ad ogni ritorno del Monsignore romano. Una sua ossessione.
Ma se ti dicesse il Vescovo se vuoi fare il Parroco, tu cosa risponderesti?
E che devo rispondere? E’ Lui a decidere
Un’ossessione. Ma perchè tanto interesse? Cosa vuole ottenere? E perchè padre Scuderi sempre così discreto e rispettoso mentre questo Monsignore sempre così interessato e vigile? Perchè? Forse una domanda ingenua. Si deve tornare all’estate del 1981? Allora, dopo le dimissioni della buon’anima dell’arciprete Savoca, la scelta di Mons. Malandrino era caduta sull’arciprete Cannavò. E ha dovuto insistere molto per convincerlo.
martedì 17Caldo. Aspettavano la messa al Carmine. In Basilica concelebrano l’arciprete, mons. Di Marco, il sac. 3ffiletti.
mercoledì 18Tramontana; bella giornata; diminuisce il caldo; aria fresca. Nella tarda serata a più riprese telefona da Giarre il dott. Savoca, pediatra. Risponde il fratello del sac. 3ffiletti, assente. Quando ritorna il fratello gli dice:
Ha telefonato diverse volte da Giarre, un certo dott. Savoca. Richiamerà più tardi.
Non ha più chiamato. Cosa voleva?
giovedì 19Caldo.
venerdì 20Caldo. Messa vespertina anche nella chiesa del Carmine.
sabato 21Caldo. Alle 11,00 nella Basilica XXV di matrimonio TREFFILETTI SEBASTIANO – CONTI AGATA. Celebra il sac. 3ffiletti. Alla messa vespertina è assente Mons. Nazareno Di Marco.
domenica 22Variabile; tramontana; coperto nel pomeriggio; in tarda serata cielo stellato. Alle messa delle 11,30 in Basilica battesimo della piccola RAITI FRANCESCA. Prima della messa vespertina, celebrata da mons. Nazareno Di Marco, battesimo del piccolo EDOARDO SAPIENZA (nipote di don Nazareno).
lunedì 23Caldo; nuvoloso nel primo pomeriggio. L’arciprete Cannavò riferisce che verso le 13,00 a Passopisciaro c’è stato un forte acquazzone.
martedì 24Caldo.
mercoledì 25Caldo.
giovedì 26Caldo. Alla messa vespertina in Basilica battesimo del piccolo GABRIELE GORGONE.
venerdì 27Caldo. Mons. Di Marco in mattinata riparte per Roma. Nulla più sul pellegrinaggio a Medjugorje. Miracolosamente sparito. Sarà per un prossimo futuro … Intanto: Roma. Resta una curiosità: chi, cosa abbia fatto disciògliere questa nobile proposta.
sabato 28Bella giornata; caldo; tramontana.
domenica 29Variabile; coperto in serata (levante). La messa delle 11,30 è presieduta dall’arciprete nella Basilica.
lunedì 30Variabile; coperto; tramontana. Alle 09,30 ca. telefona dalla Curia il Vicario mons. Di Bella.
Domani mattino tra le nove e le nove e mezzo passerà da Castiglione il Vescovo. Vuole incontrarti.
martedì 31Variabile; tramontana; vento. Dalle 08,55 alle 09,30 il sac. 3ffiletti gironzola per piazza S. Antonio. Alle 09,30 arriva Mons. Pio Vigo. Si recano in Parrocchia. Lavori di pittura in sacrestia (fratelli Verduci); in archivio il signor Barbagallo (ex seminarista, per qualche anno compagno di seminario con mons. Cannavò, ex vigile urbano, padre dell’ex Sindaco: troppi ex per non essere ingombrante!). Il sac. 3ffiletti e il Vescovo non avendo dove parlare entrano nel salotto della Canonica. L’arciprete non è ancora arrivato. Come al solito arriva sicuramente dopo le 10,00.  Il Vescovo inizia il discorso leggermente imbarazzato.
In quell’incontro in Curia abbiamo percepito che hai qualche remora e magari ti troveresti bloccato. Abbiamo pensato di nominare un giovane sacerdote che possa svegliare l’ambiente. Tu potresti aiutarlo … Cosa ne pensi?
Il sac. 3ffiletti con molta calma dice di essere disponibile a tutto ciò che sembra loro più opportuno.
Eccellenza, non è scattata la scintilla. Voi dovete essere tranquilli in coscienza e pienamente convinti. Sono stato trent’anni oltre quella porta, continuerò come prima.
Da trent’anni sei qui? Sei salesiano?
s-annibale-maria-di-franciaDal 18 novembre del 1981. Sono un rogazionista, la congregazione messinese fondata da S. Annibale Maria Di Francia.
Proprio nel 1981 sono andato a Nicosia
Aveva troppe informazioni su quel sacerdote. Tutto cambiato. Già il due maggio, giorno della festa patronale, il Vescovo gli aveva fatto la stessa proposta. Gli era sembrato che il giorno undici agosto in Curia ci tenessero che fosse lui a sostituire l’arciprete Cannavò.
Altrimenti, se non accetti, c’è bisogno a Randazzo.
Come mai questo ripensamento? Come fare da vice ad un giovane sacerdote che nulla conosce della situazione della Parrocchia? Come reagiranno alcune persone? Non ha importanza. In piazza S. Antonio, dove ha parcheggiato la macchina, il Vescovo incontra il dirigente scolastico con un altro insegnante. Prosegue per Passopisciaro per una giornata di riposo nella sua casa di villeggiatura.. Una doccia fredda. Mons. Nazareno di Marco, Parroco di S. Lorenzo in Lucina a Roma, angelo custode della parrocchia di Castiglione (All’angelo della Chiesa di Efeso scrivi … , Ap 2, 1) è proprio un gran farabutto ed un infame! Ha preso in giro un suo confratello, non più proprio giovane (56 anni!), ed ha ingannato il Vescovo. Anche se Mons. Pio Vigo non ha mai fatto il suo nome. Si è parlato di lui solo come il ‘parroco dei Deputati’.
I fatti potrebbero essersi svolti più o meno così. Quando il Romano, dopo aver saputo dal Vescovo che il sac. 3ffiletti aveva accettato, lo ha incontrato il quattordici agosto sabato a Riposto per il cinquantesimo del Sac. Cardillo. Cosa gli ha potuto dire? Non è difficile immaginarlo. Lui, lui sì che conosce bene il sac. 3ffiletti.
Ma Eccellenza, non rovini la comunità di Castiglione. Sarà magari, forse,  una brava persona, forse anche un po’ stimata, ma non è cosa sua. Pastorale: zero! Giovani, ragazzi: zero! In questi ultimi anni la comunità si è andata perdendo. Dia una svolta, cambi. Magari un giovane prete. Cosa vuole che possa fare uno che per tanti anni è stato solo a guardare senza nessuno attività pastorale specifica? Sarà bloccato, tirerà a campare …
Tutti ottimi motivi: soprattutto veri! Peccato che ci sia un ‘peccato originale’ in questo giudizio pur vero. E’ il suo zelo per il bene della sua comunità castiglionese o è il suo orgoglio? Non avrebbe mai e poi mai potuto sopportare che ciò che per lui non era stato possibile trent’anni fa, per lui che ha l’anima del vero pastore, che ha tante lauree, per lui che è stato costretto ad ‘emigrare’ nel cuore della capitale, adesso possa diventare realtà per un povero fuoriuscito, un clandestino in fondo, un ripescato dai soliti barconi di ‘religiosi’, che forse, come simpaticamente diceva mons. Gristina, sono stanchi di stare in convento, per un uomo modesto, pastoralmente inefficace. Insopportabile! Un affronto! Come poter rientrare nel suo paesello ed essere accolto da … No, non è possibile. Con Il Vescovo avranno potuto prendere in considerazione altre soluzioni: la soluzione Fucile … Ma chi è poi questo Fucile? Mai sentito nominare … Un perfetto sconosciuto per lui. Così il sedici agosto si spiega quella strana domanda: – Ma tu saresti disposto a fare da vice parroco anche ad uno di trent’anni… Già, una domanda gettata lì, per caso. Ed invece era già frutto di una macchinazione e di un piano prestabilito. Evviva! Sic transit gloria mundi! Gloria? Ma quale gloria? Beata leggerezza! Una cosa è certa: Il Signore Gesù (parce, Domine!)non avrebbe sicuramente mai e poi mai potuto/voluto fare né il rabbino, né il sacerdote (non lo poteva!), né un qualunque e sempre riproducibile manager del sacro. Per trent’anni, secondo i criteri di questo mondo, è stato perfettamente assente sulla scena, assorbito dalla comune eredità di tutte le sue creature: guadagnarsi il pane quotidiano con il proprio sudore. Poi si è messo a camminare. Gli interessava solo la strada. E non è arrivato neppure a Roma: vi ha mandato Pietro, il pescatore, per morire neppure come Lui (non se ne riteneva degno, questi). E qui ancora a perdere tempo intorno alle stomachevoli alchimie di un potere che esercitato dietro le morbide e scivolose pieghe di un sordido clericalismo, diventa ancor più odioso e insopportabile! Da combattere fino alla morte! E sarà come sempre la propria. Di sicuro morte sociale, qualche volta anche quella vera: che in questo sarà almeno vera nascita!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.