2001 DICEMBRE

mons-renzo-Bonetti1. Sabato. Variabile. In mattinata l’arciprete (monsignore) partecipa ad Aci S. Antonio all’incontro per il clero con mons. Renzo Bonetti, responsabile CEI per la famiglia. Alle 15,30 prove di canto nella chiesa S. Pietro.
2. Domenica. Variabile. La messa delle 11,30, nella chiesa s. Pietro, è celebrata dall’arciprete. Richiamo a Verzella, nel pomeriggio, a Cristian Scuderi e ai suoi ragazzi di Calatabiano.
3. Lunedì. Bella giornata; freddo; tramontana. Dalle 15,00 alle 19,00 consiglio di classe al liceo socio-psico-pedagogico (IA, IB, IIA; IIIB). Polemiche di alunni e genitori con la prof.ssa Scalia, insegnante di Latino: il suo ‘strano’ carattere, il metodo d’insegnamento. Una lotta continua. Sarà forse all’antica e con qualche problema caratteriale, ma le ragazze spesso e volentieri ci ‘marciano’.
4. Martedì. Dalle 15,00 alle 17,00 consigli di classe al liceo psico-pedagogico. Presiede il fiduciario, il prof. Giuseppe Papotto; assente il preside Nucifora. Le solite polemiche nei confronti della prof.ssa Scalia. I consigli di tutto l’anno sono ormai segnati. Il ‘capro espiatorio’.
5. Mercoledì. Variabile; tramontana; freddo.
6. Giovedì. Variabile; tramontana; coperto.
7. Venerdì. Preparativi per la festa di domani. Dopo la messa vespertina prove di canto.

8. Sabato. Immacolata. Variabile; tramontana. In mattinata solo messe nella Basilica. Alle 11,00 concelebrazione del vescovo mons. Gristina con mons. Alibrandi. Mons. Alibrandi ricorda quarantanni di consacrazione episcopale. Si ricordano anche i quindici anni della erezione della chiesa a Basilica Minore Pontificia. Viene festeggiato l’arciprete per il suo titolo di ‘monsignore’: regalo di una casula. E’ con la tunica con i bottoni rossi … Introduzione dell’arciprete; predica di mons. Gristina. Chiesa piena. Pranzo al ‘Belvedere’: mons. Alibrandi, mons. Gristina, mons. Cannavò (arciprete), don Imbiscuso, il signor Zumbo Benedetto, sac. Treffiletti. Sarebbe dovuto venire don Enzo Di Mura. Telefona alle 13,45 che per sopravvenuti impegni non può essere presente.
9. Domenica. Variabile; tramontana; nevischio. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è celebrata dall’arciprete. Annuncia che quest’anno il triduo in onore di S. Lucia sarà nella chiesa S. Pietro: si è allargata la crepa nell’arco sul presbiterio nella chiesa S. Maria.
10. Lunedì. Piove, piove! Finalmente! Comincia nella prima mattinata fino a tutto il pomeriggio: pioggia continua, non violenta; levante; nevischio; neve bassa sull’Etna.

11. Martedì. Variabile; coperto; tramontana: freddo. Incontro del clero diocesano a S. Maria Ammalati: diversi anniversari. Alle 12,45 arrivano mons. Alibrandi e l’arciprete, accompagnati dal signor Benedetto Zumbo. Pranzo. Presente il card. Salvatore Pappalardo e diversi Vescovi. Alle 17,00, in Cattedrale, celebrazione degli anniversari: mons. Alibrandi ricorda il suo quarantesimo di episcopato. Il sac. Treffiletti ritorna nel pomeriggio per la celebrazione nella chiesa S. Pietro del triduo in onore di S. Lucia.
12. Mercoledì. Variabile; coperto; freddo; pioggia nel tardo pomeriggio. L’arciprete riferisce che ieri sera alla messa in Cattedrale c’erano sedici vescovi …
13. Giovedì. Variabile; nevischio. Messe in onore di S. Lucia nella chiesa S. Pietro: 08,00 (sac. Treffiletti), 11.00 (arciprete); 16,30 (arciprete). Dalle 16,00 alle 18,00 ricevimento dei genitori al Liceo socio-psico-pedagogico. E’ presente anche il Preside prof. Isidoro Nucifora con la moglie.

14. Venerdì. Variabile; nevischio. Riprendono a sistemare l’organo nella chiesa S. Pietro. La messa vespertina è concelebrata dall’arciprete e dal sac. Treffiletti nella chiesa del Carmine. Giornata di digiuno e di preghiera secondo le indicazioni del Papa***. Prima della messa momento di preghiera e riflessione con uno schema preparato dalla Diocesi.
15. Sabato. Variabile; nevischio. Dalle 16,00 alle 17,30 prove di canto nella Basilica. Messa vespertina al Carmine.
16. Domenica. Variabile. Gelo e freddo nel centro sud. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è celebrata dall’arciprete. In serata cominciano a ‘cantare’ le ‘novene’ per le strade.
17. Lunedì. Freddo, freddo intenso; nevica! Comincia a nevicare nella tarda mattinata: nel pomeriggio, alle 18,15 ca. ci sono circa 5 cm. di neve. Gela subito. Novena alle 16,30 nella chiesa S. Pietro: due persone (la signorina Laviano Nina e la signora Bianca Abbate). La ditta di Palermo continua l’accordatura dell’organo. Novena alle 17,30 nella chiesa del Carmine.

18. Martedì. Neve! Nevica da ieri sera, per tutta la notte, nella mattinata: neve abbondante, oltre venti centimetri in alcune zone; raffiche di vento. Chiuse le scuole. Al Liceo, già dalle 08,00 ca. è presente il prof. Papotto. Continuano ad accordare l’organo nella chiesa S. Pietro. Qualcuno resta chiuso nella terrazza della canonica. La mania delle foto. Come non immortalare dall’alto della torre il paesaggio innevato? Mentre continua a scattare un colpo secco! Il vento chiude alle sue spalle la porta di ferro lasciata imprudentemente non agganciata. Ed ora? Con il cellulare chiama il centralino del Comune chiedendo di Salvatore Chiara. Tutto risolto. Dall’alto lancia le sue chiavi nello slargo sotto la torre … Nel pomeriggio non c’è messa nella chiesa S. Pietro. L’arciprete in un primo tempo aveva detto al sac. Treffiletti (15,30) che non sarebbe venuto da Passopisciaro per l’abbondante neve.  Alle cinque si sente la solita musica natalizia in piazza S. Martino. L’arciprete con alcuni giovani sta spalando davanti alla chiesa del Carmine e la scalinata. Pochi fedeli (la signora Luppino, il signor Zumbo Benedetto, la signora Lizzio Grazia [la sacrestana], moglie e figlia del signor Bucca Salvatore).

19. Mercoledì. Neve. Paesaggio sempre innevato; temperatura bassa. Chiuse le scuole. E’ morta a Fiumefreddo la signora Correnti, di anni 85. In un primo tempo avevano deciso di fare i funerali a Castiglione. A causa della neve hanno preferito a Fiumefreddo. In mattinata il signor Enzo Patanè chiede la chiave dell’ex chiesa di S. Giuseppe per un sopralluogo da parte di un Consorzio che avrebbe intenzione di prendere in affitto i locali. Solo un commerciante al mercato del mercoledì. Con mezzi di fortuna il Comune cerca di pulire le strade dalla neve. Nel pomeriggio l’arciprete (monsignore), Turiddu e il sac. T cominciano a preparare il presepio nella chiesa S. Pietro. Alla novena nella chiesa S. Pietro (16,30) ci sono solo due fedeli (le signorine Angela Crò e Nina Laviano). Qualcuno in più nella chiesa del Carmine alle 17,30. Continuano ad accordare l’organo.

20. Giovedì. Neve, ancora neve; paesaggio sempre innevato. Pochi alunni al liceo, dove continua l’autogestione; nessun alunno alla scuola media (era prevista per oggi la tombola). E’ annullata la manifestazione programmata per le ore 17,00 nella Basilica dall’istituto comprensivo. Alla novena delle 16,30 nella chiesa S. Pietro è presente solo la signorina Nina Laviano; il sac. 3ffiletti celebra la messa solo per lei. Continuano ad accordare l’organo; partiranno in serata per tornare per altre rifiniture più in là. Più fedeli nella chiesa del Carmine. L’arciprete (monsignore) annuncia che la notte di Natale sarà inaugurato ufficialmente l’organo; invita ad una massiccia partecipazione. Pioggia in serata.

21. Venerdì. Piove per tutta la notte, in modo lento; si scioglie un po’ di neve: nella mattinata il paesaggio continua a presentarsi ancora innevato, anche se diminuito di consistenza. Festa al liceo: escono alle 11,30. Lezioni normali alla media. L’Amministrazione comunale offre ai ragazzi delle scuole una confezione natalizia preparata dalla ‘Dispensa dell’Etna’. E’ presente il Sindaco con un gruppo della banda musicale vestiti da ‘Babbo Natale’.

22. Sabato. Variabile. Preparativi per il presepe nella chiesa S. Pietro. Dopo la novena nella chiesa del Carmine prove di canto per la notte di Natale.
23. Domenica. Variabile; è ormai scomparsa la neve; persiste ancora nelle zone dove è stata ammassata per liberare le strade. La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è celebrata dall’arciprete (pochi fedeli). Dopo la messa vespertina nella chiesa del Carmine, prove di canto (dalle 19,45 alle 21,15). ‘Novena’ per le strada con la ‘banda’.

24. Lunedì. Variabile; in parte coperto nella mattinata. Dalle 17,00 alle 18,30 prove di canto nella chiesa S. Pietro nella cantoria dell’organo restaurato. Alle 20,00 messa di Natale a Verzella: battesimo del piccolo Gianluca Patanè Messina. Alle 23,30 messa nella chiesa S. Pietro. Chiesa piena come al solito. Presiede l’arciprete (tunica con bottoni rossi); s’inaugura l’organo appena restaurato (non ancora completamente finito: pedaliera, qualche nota che s’incanta …). Problemi con Gianpiero per la novità di salire in cantoria …

25. Martedì. Variabile; tramontana. A Mitogio messa alle 10,30 (sac. Treffiletti). La messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro è celebrata dall’arciprete. Meno fedeli della notte. Si canta dalla cantoria. Non c’è messa oggi a Verzella. La messa vespertina nella chiesa S. Pietro (16,30) è celebrata dal sac. Treffiletti. Come ogni anno la maggior parte dei fedeli arriva alla fine. Troppo presto … Bisognerebbe spostare la messa almeno alle 17,30. Il pranzo del giorno di Natale …

26. Mercoledì. Variabile; coperto nel pomeriggio con momenti di nevischio. Aperta la chiesa S. Benedetto. E’ stato allestito un presepe. Fanno accoglienza il rag. Santino Platania, Federica Russotti, la signora Rosita Guzzetta, la signora Graziella Conti … Viene distribuito un depliant illustrativo. In mattinata fa visita padre Scuderi con un gruppo della sua parrocchia di Cannizzaro. Alla messa vespertina è presente padre Rinuccio Di Marco. Sarà arrivato questa mattina? Battesimo del piccolo Lizzio Gaetano.

27. Giovedì. Variabile; freddo: tramontana; nevischio per tutta la giornata in aumento nel pomeriggio con raffiche di vento; nel tardo pomeriggio tuoni; imbiancati i monti intorno e fin sopra Solicchiata. La messa vespertina è celebrata solo dall’arciprete; assente don Rinuccio. Sembra che questa mattina sia andato in Curia: così riferisce l’arciprete che si è trovato a chiamare ad Acireale.

28. Venerdì. Variabile; tramontana; freddo. La messa vespertina nella chiesa del Carmine è celebrata da don Rinuccio.
29. Sabato. Variabile. Dopo la messa vespertina nella chiesa S. Pietro, concelebrata dall’arciprete e da padre Rinuccio, battesimo del piccolo Christian Carmelo Valastro.
30. Domenica. Bella giornata; tramontana. La messa delle 11,30 nella chiesa s. Pietro è celebrata dall’arciprete.
31. Lunedì. Variabile; scirocco; vento nel pomeriggio. Messa vespertina con Te Deum di ringraziamento nella chiesa S. Pietro. Concelebrano l’arciprete e padre Rinuccio. Dopo la messa padre Rinuccio e il sac. Treffiletti discutono a lungo nella piazza S. Antonio.


***

GIORNATA DI PREGHIERA
PER LA PACE NEL MONDO
AD ASSISI

24 GENNAIO 2002

[Aggiornamento: 06.12.2001]


INDICAZIONI LITURGICO-PASTORALI
SUL DIGIUNO E LA PREGHIERA PER LA PACE
in preparazione all’incontro di Assisi del 24 gennaio 2002

[A cura dell’Ufficio delle Celebrazioni Liturgiche del Sommo Pontefice – Bollettino N. 662 del 06.12.2001]

Dopo i gravissimi attentati perpetrati l’11 settembre 2001 negli Stati Uniti d’America, il Santo Padre ha espresso più volte la sua deplorazione per quegli atti terroristici e la sua preoccupazione per le conseguenze dell’azione militare in corso in Afganistan. La Chiesa prega ed invita ad agire affinché l’amore prevalga sull’odio, la pace sulla guerra, la verità sulla menzogna, il perdono sulla vendetta.

A più di due mesi dagli attentati dell’11 settembre, la situazione è grave, la tensione altissima, diffuso il turbamento delle coscienze. Perciò il Santo Padre, il 18 novembre 2001, nel contesto della preghiera dell’Angelus Domini, ha chiesto “ai cattolici che il prossimo 14 dicembre sia vissuto come giorno di digiuno, durante il quale pregare con fervore Dio perché conceda al mondo una pace stabile, fondata sulla giustizia” 1 e ha manifestato l’intenzione di “invitare i rappresentanti delle religioni del mondo a venire ad Assisi il 24 gennaio 2002 a pregare per il superamento delle contrapposizioni e per la promozione dell’autentica pace” .

In conformità con l’iniziativa pastorale del Santo Padre, questa Nota intende offrire alcuni spunti di riflessione sul digiuno cristiano (giornata del 14 dicembre 2001), sulla Veglia di preghiera (23 gennaio 2002) e sul pellegrinaggio-preghiera (24 gennaio 2002) nonché alcune indicazioni pratiche perché tali giornate si svolgano fruttuosamente.

[…]

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.