1994 OTTOBRE

1. Sabato. Bella giornata; calda. Anche questa mattina è assente la superiora alla messa delle 07,30. Sarà partita per qualche solito incontro a Roma o a Palermo? Di solito lo dice. Qualcuno comincia la vendemmia. Quest’anno il troppo caldo ha maturato con molto anticipo l’uva. Si prevede un’annata di buona qualità, anche se sicuramente ridotta la quantità. Nel pomeriggio riunione dell’AC adulti nella sacrestia della basilica. Oggi dovrebbe rientrare mons. Alibrandi.

2. Domenica. Bella giornata; molto calda. La messa delle 11,30 viene celebrata dall’arciprete; è assente mons. Alibrandi. Riprende la diretta della trasmissione della messa da parte della RTA, interrotta nel mese di giugno. I cavi restano stabili dallo studio nei locali dell’ex pretura. La telecamera fissa è posizionata sulla parte sinistra vicino all’organo elettronico (monumento arciprete Abbate). Chi suona ogni tanto aziona lo zoom. Battesimo della piccola Emanuela Tornatore. Nel pomeriggio partita di calcio al campo sportivo. Vendemmia. Pochi fedeli alla messa di Verzella (cinque).

3. Lunedì. Bella giornata; calda. Questa mattina, alla messa delle 07,30, sono assenti le suore messicane di mons. Alibrandi. Don Pietro Aliquò, direttore dell’Ufficio catechistico della diocesi di Messina, nel pomeriggio, è in visita a Moio Alcantara. Si incontra con don Achille e con la segretaria dell’Istituto ‘Mater Ecclesiae’ di Calcarone-Giardini Naxos, signora Cavallaro. Riprende il ‘Gazzettino dell’Alcantara’ della RTA. E’ condotto da Rodolfo Amodeo. Chiarisce che l’interruzione è stata dovuto a votivi burocratici. Pare che anche ieri sera ci sia stata una rapida edizione condotta da Pippo Marino.

suor-anna-di-gesù-avena4. Martedì. Giornata fresca, tramontana. Nel pomeriggio, dalle 16,20 alle 17,45 piove. Finalmente! Qualcuno vendemmia. E’ ritornata ieri sera la superiora, suor Anna di Gesù Avena. Dopo la messa dà come certa la notizia che l’amministrazione dell’istituto ‘Regina Margherita’ ha contattato, ed ormai pare che stiano per venire, quattro suore nigeriane della stessa congregazione di quelle che sono state a ‘servizio’ da mons. Alibrandi. Per fare cosa? Per quale opera? La superiora si mostra un po’ contrariata e delusa. Fra non molto dovrebbe venire in visita la superiora generale. In quell’occasione chiariranno la loro posizione. Sono anche disposte ad andar via. Racconta con entusiasmo i festeggiamenti dei cento anni della scuola ‘S. Anna’ a Palermo. – Sono venuti tutti gli ex-allievi, ne hanno parlato stampa, televisione… A Palermo ci conoscono anche le pietre e tutti ci apprezzano… Era presente il cardinale …. E’ per questo che giovedì scorso è andata a Palermo. Qui, a Castiglione, si vedono osteggiate, messe da parte e ora, con la venuta di queste nuove suore, sarà sempre più difficile la loro posizione. Alle 17,00 25° di matrimonio MAZZULLO – Eleonora DI MARCO, nella chiesa del Carmine. Dovrebbe essere venuto don Nazareno Di Marco. Nella mattinata ritiro per il clero all’Oasi di Aci S. Antonio.

5. Mercoledì. Coperto fino a mezzogiorno circa; dalle 13,00 fino alle 15,15 ca. piove, a tratti molto forte. Hanno ricominciato a lavorare nella strada Galluzzo-Verzella. Alcuni operai sistemavano la recinzione nello svincolo per Solicchiata. Può darsi che altri lavoravano nel tratto di Pietramarina. Alle 15,30 funerali del signor Vincenzo Tornatore, anni 87. I fedeli attendono inutilmente l’arrivo dell’arciprete Savoca per la messa delle 17,30 nella Basilica. L’arciprete sembra essere andato nella chiesa S. Pietro, cosa che gli capita spesso. Neppure lì si riesce a trovare: la porta della chiesa è aperta, ma dentro non c’è nessuno. Sarà andato nuovamente a casa, dimenticando chiesa aperta e fedeli (quattro!) ad attenderlo in Basilica. E’ già da qualche anno che comincia a dare segni di smemoratezza. Se non c’è qualcuno ad assisterlo, quando dice la messa ripete diverse volte le stesse azioni, perde la cognizione del tempo ed è un continuo suggerire dai banchi per correggerlo e suggerirgli cosa fare.

6. Giovedì. Variabile. Nel pomeriggio un breve accenno di pioggia, proprio durante il corteo funebre. Alle 15,30 funerali del signor Nunzio Lomonaco, di anni 83, morto martedì sera ad Aci S. Filippo dove era da anni ospite della figlia Franca. Alle 17,30 adorazione nella chiesa S. Pietro. Riprende dopo la pausa di questi mesi estivi. L’arciprete suggerisce come intenzione per tutto questo mese di ottobre la preghiera per la rivitalizzazione dei vari gruppi e movimenti parrocchiali che sono in evidente stato di assopimento. Auspica nuovi membri, più entusiasmo. In effetti sia l’AC adulti, sia La ‘Legio Mariae’ sia il ‘Movimento della speranza’ sono in aperta crisi: sono venuti meno molti membri, c’è molta routine nella loro vita. Mons. Alibrandi, proprio per questo pare abbia momentaneamente ‘lasciato’ o sospeso le riunioni della ‘Legio Mariae’. Il prof. Manitta informa che per la prossima settimana sono previsti i lavori di pavimentazione della strada Galluzzo-Verzella. Per ora i pochi operai al lavoro si stanno limitando all’opera di recinzione. Verrebbero utilizzati i soldi accantonati nel ribasso d’asta del 40% sulla somma iniziale di cinque miliardi. In pratica un miliardo e ottocento milioni. Queste le notizie riferite dal prof. Manitta. La strada non sarà completata come previsto nel progetto iniziale ma sarà asfaltata nei tratti già eseguiti. E i ponti? Non si sa. Esposto dell’intero governo contro Borrelli per le sue dichiarazioni al ‘Corriera della sera’ in cui annunciava che le inchieste starebbero per toccare alti livelli della politica. Queste affermazioni sono state giudicate intimidatorie per il governo; il ministro Ferrara ha addirittura parlato di linguaggio ‘mafioso’.

7. Venerdì. Variabile; a tratti pioggia. Comunione agli ammalati. Nel pomeriggio inaugurazione dei corsi al ‘Mater Ecclesiae’ di Calcarone-Giardini Naxos. E’ presente e guida l’incontro don Pietro Aliquò, Direttore dell’Ufficio Catechistico Diocesano di Messina. Frequenta questi corsi Maria Rosa Patanè; è al quarto anno.

8. Sabato. Variabile; levante. Piove. Nel pomeriggio, alle 15,30, nella chiesa dell’Annunziata di Francavilla, matrimonio CONCETTO BELLIA – BOMBARA MARIA. Presiede mons. Gaetano Alibrandi, con la presenza degli arcipreti Fallone e Cannavò. Alle 16,00 funerali della mamma di padre Giuseppe Albano a Moio Alcantara. L’arcivescovo di Messina, mons. Ignazio Cannavò, arriva alle 16,45. Sono dovuti uscire dall’autostrada a causa di un incidente. E’ presente anche don Franco Millimaci.

9. Domenica. Variabile; coperto; levante. Messa delle 10,00 nella chiesa dei Cappuccini a Linguaglossa. P. Roberto Barletta sostituisce padre Raciti, parroco della Matrice, in viaggio negli Stati Uniti; p. Pio Memoria è impegnato altrove. La messa delle 11,30 non viene trasmessa dalla RTA. Messa delle 17,00 a Verzella e poi alle 18,00 a Solicchiata. E’ assente padre Orazio Triolo; ritornerà il 20 ottobre. Dopo la messa benedizione del negozio del signor Savoca, ingrosso di carni bianche. Sono presenti il vice-sindaco Giannetto e l’assessore Raiti.

10. Lunedì. Bella giornata, assolata, fresca. Alla scuola media, come ogni anno, gli alunni per tutta la mattinata ‘vendemmiano’. Iniziano le lezioni pomeridiane all’ISR ‘Mater Ecclesiae’ di Calcarone. Il lunedì sono previsti corsi di Escatologia (2°, 3° e 4° anno), Liturgia (1° anno), Ontologia (1°, 2° e 4°), Patrologia (3° anno).

11. Martedì. Bella giornata, assolata, fresca.

12. Mercoledì. Bella giornata calma, assolata, fresca. L’organico del magistrale comincia a completarsi: sono arrivati gli insegnanti di scienze e disegno. Mancano ancora canto, lingue, educazione fisica.

13. Giovedì. Bella giornata. Giorni di vendemmia. Alle 11,30 assemblea sindacale alla scuola media per lo sciopero generale di domani. Partecipano anche gli insegnanti delle elementari e del magistrale. In mattinata dovrebbero essere venuti in Biblioteca alcuni della Sovrintendenza per la presentazione dei due incaricati che dovranno fare il catalogo dei libri dal 1500 al 1830. Pare che già qualcuno lo abbia fatto fino al presente in maniera completa. Ha cominciato a lavorarvi dal 1984, oltre dieci anni fa! Sembra che dopo averlo scritto manualmente ora lo stia registrando su PC. Deve solo completare alcune notizie bibliografiche che nella prima stesura aveva tralasciato (es.: titolo completo, con sottotitoli spesso chilometrici, paginazione…). Così vanno le cose. Questo tale avrebbe già fatto vedere stampata e l’avrebbe addirittura consegnato alla Sovrintendenza la parte che riguarda i libri del 1500 (oltre 15° titoli). Ha già completato i libri del 1900. Ora sta registrando quelli del ‘700. I libri del 1600, le miscellanee, i manoscritti, che già aveva quasi completato, per un ‘infortunio’ dovuto alla sua inesperienza sono scomparsi tra bit e bit, ‘allocati in concatenamenti…’: insomma non riesce più ad ‘aprirli’! Un vero peccato! Non gli resta che pazientemente ricominciare. E’ comunque convinto che ormai sarà più che un ospite (e forse indesiderato!) nella Biblioteca, in mano agli esperti della Regione.

14. Venerdì. Sciopero generale, con diversi manifestazioni in molte città (circa 80). Bella giornata. Anniversario della nascita di Madre Rosa Gattorno, fondatrice delle Figlie di S. Anna. Nel pomeriggio il Movimento della speranza e le suore vanno a Moio Alcantara per celebrare l’anniversario insieme talaltro gruppo e alla parrocchia.

15. Sabato. Bella giornata, fresca; tramontana. Dal primo pomeriggio nuvoloso; pioggia. Alle 16,00 funerali del signor Francesco Nastasi. Partecipano un gruppo di Carabinieri di piazza Dante (Catania), caserma dove il figlio presta servizio come maresciallo. L’arciprete, dopo la celebrazione del funerale (il corteo, come spesso accade, viene fatto dal sac. Treffiletti) va a Fiumefreddo per l’amministrazione di un battesimo.

16. Domenica. Variabile. Verso le 13,30 pioggia. Nuvoloso nel pomeriggio. La messa delle 11,30 viene celebrata dall’arciprete. E’ trasmessa dalla RTA. Alle 16,00 mons. Alibrandi amministra la cresima ad un gruppo di ragazzi nella Chiesa di Gravà. La superiora delle Figlie di S. Anna, sr. A. di Gesù, mostra quattro vestiti del ‘700 conservati in un armadio, al primo piano, nella stanza antistante la direzione. Sono in ottimo stato di conservazione e ben fatti! Qualcuno dice che prima, circa venti anni fa, ce n’erano circa una ventina. Possibile siano scomparsi gli altri? Sarebbe una buona idee poterli esporre in qualche vetrina all’entrata del monastero e permetterne la visita.

17. Lunedì. Bella giornata. Variabile nel pomeriggio. Stanno lavorando per la posa dei pilastri nella curva di Galluzzo. Il prof. Manitta ha modo di vedere gli abiti del ‘700.

18. Martedì. Variabile; coperto, levante. La superiora delle figlie di S. Anna è partita per Palermo; dovrebbe ritornare lunedì prossimo. Nel pomeriggio riunione del ‘Movimento della speranza’. Pochi fedeli alla messa vespertina in basilica (4); concelebrano i due arcipreti. Riunione della commissione edilizia. Tony Patanè (figlio del vigile urbano) è uno dei membri.

19. Mercoledì. Variabile nella mattinata; levante. Dalle 13,15 in poi e per tutto il pomeriggio e la serata pioggia abbondante, continua; levante. Sr. A. Celestina, da ieri è l’unica suora alla Badia. La superiora è a Palermo, l’altra suora a Messina per cure ortopediche. Le fa compagnia la signorina Angela Crò Cavallaro. Nella mattinata vengono da Messina alcuni incaricati della Sovrintendenza per visionare e fotografare paramenti sacri antichi. Attribuiscono la datazione ad alcuni collocandoli tra il 1700 e il 1800. Un gruppo di turisti si arrampica nella zona del ‘Cannizzu’. E’ la cosa più spontanea che viene da fare ai turisti dopo averlo fotografato dalla strada. Sarebbe un buon investimento allestire una sicura strada di passaggio, oltre, naturalmente, provvedere al restauro e all’opera di consolidamento del ‘rudere’. Proprietaria ne è la Parrocchia, facendo parte, insieme alla chiesa S. Vincenzo, del lascito della famiglia Sardo. Convegno diocesano ad Acireale, istituto ‘Spirito Santo’, sulle ‘unità pastorali’.

20. Giovedì. Pioggia abbondante, continua, per tutta la notte; levante. Nella mattinata, dopo le nove, comincia a rischiararsi, anche se lentamente continua a piovere fino a mezzogiorno. Nel pomeriggio cielo quasi sereno; tramontana. Scorre l’Alcantara, dopo tanti mesi. Ancora vendemmia. L’arciprete riferisce che dovranno fare lavori al ‘Cannizzu’. Nella tarda serata ritorna il levante e comincia lentamente a piovere. Convegno diocesano ad Acireale.

21. Venerdì. Pioggia abbondante e continua per tutta la notte. Coperto; pioggia. Nel pomeriggio non piove. Una ragazzina della scuola media riferisce che qualche tempo fa la ‘Cattagirunisa’ ha gettato un secchio di sale sul vice comandante dei vigili urbani, Alfio Bosco, in piazza S. Martino. Adesso la signora sarebbe ricoverata a Barcellona Pozzo di Gotto. Dalle 15,00 alle 18,45 consigli di classe alla scuola media, sezione B.

22. Sabato. Piove per tutta la notte. Nella prima mattinata piove in modo continuo, spesso anche violento. Levante. Il signor Michele Gioeni, sacrista della Basilica, viene ricoverato a Messina, ospedale ‘Margherita’. Da diversi giorni cominciava a dare segni di malessere.

23. Domenica. Variabile. La messa delle 11,30 viene celebrata da mons. Alibrandi. Non è trasmessa dalla RTA. Alcuni riferiscono che la RAI oggi trasmette la messa domenicale da Randazzo. Dovrebbe essere presieduta dal vescovo diocesano mons. Malandrino. Nel pomeriggio partita Castiglione-Linguaglossa.

24. Lunedì. Variabile. Assemblea d’Istituto al Magistrale. Alle 10.30 funerali del signor Angelo Chiappazza. E’ morto ad Alessandria. Presente un fratello venuto dall’Australia.

25. Martedì. Variabile. Nel pomeriggio, dalle 15,00 alle 18,00 consigli di classe alla scuola media, sezione B. Assente la prof.ssa Bellomo per motivi di salute.

26. Mercoledì. Variabile. Da martedì scorso non sta venendo ‘Nino’, il pescivendolo di Giardini. Effetto dei casi colera di Bari? C’è una calo generale nella vendita del pesce che riguarda non solo la Puglia ma tutti i mercati italiani, un calo che arriva all’80-90%. Nel pomeriggio, dalle 16,30 alle 19,15 collegio dei docenti alla sede centrale di Acireale del Magistrale. Si discute in gran parte del nuovo decreto D’Onofrio riguardante l’abolizione degli esami di riparazione e l’istituzione dei corsi di sostegno e recupero. Molta incertezza. Il decreto, presentato il 29 agosto dovrebbe decadere il 29 ottobre, ma sarà, a quanto si dice, ripresentato con qualche modifica. I problemi sono legati al ‘come’ effettuare questi corsi e alle difficoltà concrete per scuole che sono frequentate per la maggior parte da alunni ‘pendolari’.

27. Giovedì. Bella giornata. L’altro pescivendolo che viene da Riposto, il signor Orazio, pare che vende poco o niente. Stanno lavorando a pieno ritmo nella strada Galluzzo-Verzella. Trafori per i pilastri alla curva di Galluzzo; spianamento e interramento del resto della strada per stendere l’asfalto. Dalle 15,00 alle 18,00 votazioni al Magistrale per l’elezione della componente ‘genitori’ nei consigli di classe. Non sono molti i genitori che partecipano. Adorazione nella chiesa S. Pietro.

28. Venerdì. Bella giornata, calda. Alle 14,30 collegio dei docenti alla scuola media. Di seguito, dalle 16,00 alle 18,00 assemblea dei genitori e votazioni per i consigli di classe.

29. Sabato. Variabile. Votazione al Magistrale per i rappresentanti degli alunni ai consigli di classe e al consiglio d’istituto. Una ragazza del III magistrale chiede notizie su imminenti festeggiamenti che si starebbero preparando per Padre Pio, per onorare la statua esposta nella piazza S. Martino. Donatella Papa, alunna del primo anno, abitante a Gaggi, parla di alcuni fenomeni strani che si verificherebbero nella chiesa di Pasteria e di Mitogio, affidate al parroco don Matteo Francaviglia. I fedeli, alcuni, si sono rivolti al vescovo per chiederne il suo allontanamento. Don Matteo pare che durante la celebrazione della messa avverta delle strane sofferenze. Inoltre nella chiesa di Pasteria, dietro l’altare ci sarebbe un fascio di luce inspiegabile. Il sacerdote si attribuirebbe delle rivelazioni particolari che avrebbe da parte di angeli o altre entità. E’ la prima volta che circolano queste voci su don Matteo Francaviglia. Anni fa aveva avuto qualche problema nella frazione di Gravà, la cui chiesa appartiene ufficialmente alla parrocchia di Mitogio, anche se al presente viene officiata dal parroco di Castiglione di Sicilia. Anche in quell’occasione, ma per motivi diversi e ben più gravi, i fedeli si erano rivolti al Vescovo chiedendo il suo trasferimento. Il signor Paolo Scalzo, collaboratore del signor Agostino Spataro (agenzia funebre), riferisce che la settimana prossima dovrebbero cominciare lavori nella chiesa S. Antonio Abate. I funerali si celebrerebbero nella chiesa S. Pietro. Alle 15,30 prove di canto nella chiesa S. Pietro, la prima dopo tanti mesi. Nella sacrestia della Basilica sono riuniti l’arciprete, la superiora, suor Ermelinda, alcune ragazze e signorine più anziane. Riunione dei catechisti? Viene affisso manifesto su una sagra del vino e salsicciata che avrà luogo domenica 5 novembre nel piazzale della chiesa del Carmine di Rovittello.

30. Domenica. Variabile. Qualcuno riferisce che qualche giorno fa alcuni giovani (ha riconosciuto il figlio del signor Tano Scuderi, Angelo) sono passati chiedendo di firmare per far sistemare la scala d’accesso alla chiesa S. Vincenzo. Prima della messa parrocchiale, nei locali della canonica, si svolge una riunione a cui partecipano il signor Michele Tuccari, la signorina Lea Sardo, la signora Nicotra (direttrice didattica), il signor Franco Previte e la moglie Liliana Riggio, l’arciprete. Discuteranno facilmente della casa per gli anziani da realizzare nell’attuale Badia. Pare che ci siano delle difficoltà o poca volontà da parte degli attuali amministratori e del commissario regionale. La messa delle 11,30 viene celebrata da mons. Alibrandi. Dopo la messa riceve alcune ragazze (Marina Fata, Francesca Fata, Maria Carmela Scuderi, Mariella Tizzone) nella sua cappella per mostrare loro l’altare intarsiato realizzato da Pippo Musumeci. Lo illustra con entusiasmo mostrando le singole ‘pietre’ di cui si compone. Ha parole di grande ammirazione e stima per l’artista, giudicandolo un vero genio. Si rammarica del fatto che proprio nel suo paese non è tanto conosciuto. Le informa che tra qualche giorno inizierà il restauro degli intarsi nella chiesa S. Antonio, un ‘vero gioiello’. Maria Carmela Scuderi fotografa il palazzo Camarda, ora del notaio Saglimbene. E’ un lavoro per l’università di Catania, ingegneria. Nella chiesa S. Antonio si trova Pippo Musumeci insieme ad alcuni visitatori. Annuncia che qualche giorno fa ha firmato con la Sovrintendenza il contratto per il restauro. Gli hanno già fornito il ponte per cominciare i lavori. Il prof. Manitta, membro fondatore dell’Archeoclub, riferisce che stanno preparando un depliant sulle tre chiese principali (S. Pietro, Basilica, S. Antonio) e sul Cannizzo. Per ora stamperanno circa mille copie, utilizzando il computer per la composizione del foglio.

31. Lunedì. Variabile.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...