1994 Marzo

1. Martedì. Nuvoloso, levante. Muore nella mattinata il signor Antonino Russo. Abitava con la figlia a Francavilla. Da diversi mesi era affetto da un grave male. Negli ultimi tempi era stato colpito da una paralisi progressiva agli arti inferiori. Domani pomeriggio ci saranno i funerali, nella chiesa S. Antonio Abate di Castiglione. TVR di Randazzo trasmette incontro con i candidati alla camera dei deputati del collegio di Giarre: D’URSO (Progressisti), CATALANO (Patto), FLORESTA (Forza Italia).

2. Mercoledì. Bella giornata; scirocco. Funerali nel pomeriggio del signor Antonino Russo. Alle 16,30 riunione della Legione di Maria, spostata al mercoledì perché il venerdì c’è il pio esercizio della Via crucis. Prima richiesta di matrimonio CANTARELLA ALFIO – DI PIETRO LAURA. Questa mattina, verso le 07,45, è morto in via Piave il signor Giuseppe Favorito, papà di Gianni, il marmista. Continuano i lavori di pavimentazione dei marciapiedi di via Regina Margherita. Sospesi da qualche settimana sono invece i lavori nella strada Galluzzo – Verzella. Sembra ci siano dei problemi per l’opposizione di qualche proprietario. Si parla di Aleppo.

3. Giovedì. Bella giornata; scirocco. Nel pomeriggio funerali del signor Giuseppe Favorito.

4. Venerdì. Variabile. Vento, tramontana. Messa alle ore 18,00 nella chiesa del Carmine, subito dopo la funzione nella chiesa S. Pietro. Primo Venerdì.

5. Sabato. Bella giornata, calma, assolata. Prove di canto alle 15,30. Domani la superiora con un gruppo di ragazzi andrà a Palermo per organizzare il meeting regionale dei giovani del “Movimento della speranza”. Qualcuno riferisce che ci sono problemi in vista per la prossima festa della Madonna nel mese di maggio. Pare che alcuni membri della vecchia commissione non condividano le iniziative dell’arciprete. Per esempio, sembra che non accetti che raccolga offerte in chiesa o al ‘banco’ (?). Questa sera il signor Ilario Floresta presenzia all’apertura di un club di ‘Forza Italia’ a Piedimonte Etneo. Domani sera si aprirà un altro club, ‘Il Futuro’, a Randazzo. La RTA per tutta la giornata ha lasciato sul video l’avviso per l’apertura a Piedimonte. Anche su TVR scorre scritta per l’apertura di domani, insieme ad avvisi riguardanti altri candidati (LANZA, CATALANO).

6. Domenica. Bella giornata. Nel pomeriggio nuvoloso, levante. Alla messa delle 11,30 è presente il geometra Salvatore Nastasi, che da qualche giorno, da mercoledì, ha terminato gli arresti domiciliari. Partita di calcio al campo sportivo CASTIGLIONE-MANIACE. Vince il Castiglione. Comizio del PDS, in piazza S. Martino. Come sempre, pare che l’unico partito che abbia qualcosa da dire, ad ogni votazione politica, sia il PDS. E’ sempre il primo ad aprire le feste, a ‘scendere in campo’. Questa mattina, alle cinque, sono partiti per Palermo un gruppo di giovani con la superiora delle Figlie di S. Anna. C’è anche una ragazza di Verzella. Vanno con il pulmino dell’istituto. TVR trasmette in serata una conferenza-intervista al candidato del Patto Avv. CATALANO. Conducono Pippo Anzalone e Michele La Rosa. Il notiziario della RTA viene letto dal signor Enzo Patanè. Questa mattina, all’improvviso, è morto il signor Carmelo Ucchino, via Manzoni.

7. Lunedì. Bella giornata. Nel pomeriggio funerale del signor Carmelo Ucchino. Festa di compleanno nei locali della canonica (Associazione – Via S. Pietro) di Mariella Damico: 18 anni.

8. Martedì. Bella giornata. Macchina mal ridotta, questa mattina, di fronte alla gioielleria Zullo. Si tratta di una ‘112 abarth’ beige. Qualcuno si lamenta che ieri sera i ragazzi presenti alla festa di compleanno nell’aAssociazione hanno disturbato alcune persone del quartiere, battendo le porte, suonando i campanelli o comunque facendo chiasso. Riunione del Movimento della speranza, alle 16,30, dalle suore. Messa al Carmine, alle 17,30. Dopo la messa notizie sull’incidente che riguarda la ‘112’: sono stati alcuni ragazzi, ieri sera, dopo la festa di compleanno. Pare fossero completamente brilli. Sembra che la macchina appartenga alla famiglia Sardo. Il figlio Francesco avrebbe preso le chiavi alla sorella ed insieme ad altri compagni (Papa Salvatore, Salvatore Frisina, Davide Seminara …) avrebbe cominciato a correre fino a perdere il controllo. E’ stato ricoverato in ospedale Francesco Sardo e Salvatore Papa.

9. Mercoledì. Bella giornata, assolata, tranquilla. Tramontana. Davide Seminara riferisce a scuola l’avventura di lunedì sera, dopo la festa. Pare che ci sia stato anche uno scontro con alcuni ragazzi di Gaggi. Francesco Sardo era completamente alterato. Dopo la festa hanno cominciato a bere e a fare stranezze. Riunione della Legione di Maria nella sacrestia S. Pietro. Presiede il vescovo, mons. Alibrandi. Nella sede della CISL, in piazza Lauria, visita ed incontro con il candidato ‘pattista’, avvocato Salvatore CATALANO: h. 18,30 ca. Il signor Salvatore Purello riferisce dello scontro tra l’arciprete e suo fratello Giambattista. Pare che sia entrato nel suo ufficio di via Regina Margherita rimproverandolo aspramente per qualcosa che avrebbe sentito per la festa di maggio. Comincia a circolare la solita aria pesante dei preparativi annuali per la festa della ‘patrona’. E, a questo punto, è sicuro che la ‘patrona’ rinunzierebbe volentieri a questo suo titolo se questo potesse evitare lotte, divisioni e continui scontri che ogni anno animano i suoi ‘devoti’. Commissioni, comune, parrocchia, questua, in chiesa, fuori, il ‘banco’ … RTA trasmette incontro dell’avv. CATALANO nella sede della CISL, come ‘spazio autogestito’. A porre domande sono il dott. Rodolfo Amodeo, il giornalista Michele La Rosa e un altro signore. Tra i presenti si notano: il Dott. Franco Previte, il sindalicalista Camarda, il consigliere Stagnitta e il padre, l’assessore Russo di Solicchiata, la signorina Concetta Susinni …

10. Giovedì. Bella giornata, assolata. Tramontana. A causa della visita del Papa in Sicilia prevista dal 30 aprile al 1° maggio, la festa votiva di quest’anno si sposta alla domenica successiva 8 maggio. Come al solito, chi va alla banca difficilmente trova denaro contante, a meno che non si metta d’accordo con qualcuno che deve fare versamenti. Se poi chi si sposta è una persona anziana che a fatica riesce a muoversi e che inoltre non trova un posto neppure dove sedersi, a questo punto ci si può chiedere a che serve più una banca in continua mancanza di liquidità. Alle 17,00 ora di adorazione nella chiesa S. Pietro. L’arciprete fa riflettere sul tema della chiesa insidiata dal maligno come la donna di Genesi 3,15, che però schiaccia la testa al serpente. La donna, nell’interpretazione classica dei Padri e della tradizione cristiana è stata sempre vista come figura di Maria, ma è anche legittima l’interpretazione di vedere in essa la chiesa, il popolo di Dio continuamente insidiato dal maligno. “Essa ti schiaccerà la testa …”. Anche la chiesa ne esce sempre vincitrice: ‘non praevalebunt!’. Ma la chiesa non solo in generale, ma intesa come comunità particolare, questa comunità di Castiglione. Anche essa è continuamente insidiata dal maligno, ma, con la grazia di Dio, resiste, schiaccia la testa al serpente … Tutto questo discorso dell’arciprete pare voglia adombrare situazioni presenti in cui il ‘maligno’ insidia la chiesa di Castiglione. Quanta fantasia ci vuole per pensare, per pensare … Troppo ovvio? Forse attuale. E non è questa vera preghiera, quella che parte da situazioni concrete? Si deve per caso pensare a tutte le tensioni che cominciano a serpeggiare per la prossima festa di maggio? Si può. E’ troppo intelligente, l’arciprete, per scegliere a caso il tema della preghiera. E chi ha orecchie per intendere, intenda. Tanto sa che almeno qualcuno dei presenti riferirà a chi di dovere … Nel piano superiore della Badia prove di un complesso. Passando si sente la voce di Salvo Sanfilippo e vari strumenti.

11. Venerdì. Bella giornata, assolata. Tramontana. Via crucis e messa nella chiesa S. Pietro. Via crucis e messa nella chiesa del Carmine (h. 18,00).

12. Sabato. Bella giornata, assolata. Tramontana. Prove di canto nella chiesa S. Pietro, ore 15,30. Riunione dell’Azione Cattolica adulti nel salone del Carmine, alle 16,30. Inizio del settenario in preparazione della festa di S. Giuseppe. 18° Compleanno di Francesco Raiti: festa al Belvedere.

13. Domenica. Bella giornata, assolata; vento. Tramontana. Partita di calcio CASTIGLIONE-MOIO; pareggio. Riunione politica nel salone Belvedere, in serata.

14. Lunedì. Bella giornata, assolata; vento. Tramontana. Incidente al signor Alfio Quattrocchi nella strada di fronte la scuola media. Andava in campagna con il trattore. Crisi epilettica? E’ caduto per terra gesticolando in modo convulso, mentre il trattore ha continuato per conto suo. Sono intervenuti il Dott. Tornatore e i Dott. Di Pasqua. I ragazzi della scuola media hanno assistito alla scena dalle finestre dei corridoi, durante l’intervallo delle 10,20-10,35. E’ stato chiamato il fratello alla scuola elementare. Preparativi per la settimana ‘bianca’. I ragazzi dovranno pagare un contributo di £. 43.200. Sembra siano pochi i partecipanti.

15. Martedì. Bella giornata, assolata. Nella mattinata riunione del clero del VI vicariato nei locali del Carmine, ultima stanza del primo piano. Partecipano i sacerdoti: MANCINI, LA ROSA, RAGUSA, TORRISI (vicario foraneo), CANNAVO’, SAVOCA, DI MAURO, RACITI, SCACCIA, TREFFILETTI. Offrono il caffè alcune signorine della ‘parrocchia’: LANZA, CRO’, VALASTRO, CONSOLI. Pensiero spirituale dettato da don Vincenzino Di Mauro, seguito da discussione su temi vari: giornale ‘Avvenire’, comunità neocatecumenali, lettura di una brano della lettera del papa ai vescovi italiani sulla situazione del paese (con accenno all’unità dei cattolici e sulla posizione da prendere nelle prossime elezioni: Patto?, Forza Italia?…). Messa al Carmine, in preparazione alla festa di S. Giuseppe. L’arciprete annuncia che da domani sera inizia il triduo predicato dal sac. don Enzo Di Mura.

ilario-floresta16. Mercoledì. Bella giornata, assolata. Gli alunni della scuola media (alcuni) sono sull’Etna per la settimana bianca. Gli altri non vengono a scuola. Nel pomeriggio riunione della Legione di Maria, alle 16,30, nella sacrestia S. Pietro. E’ assente mons. Alibrandi. Oggi pomeriggio è partito per Roma. Inizio del triduo in preparazione alla festa di S. Giuseppe. Predica don Enzo Di Mura, presentando delle diapositive sulla ‘fame nel mondo’ (quasi per cambiare). In serata la RTA presenta uno spazio autogestito di ‘Forza Italia’, con la partecipazione del candidato Ilario Floresta, sul tema ‘Il Lavoro’. La prima, non è una buona impressione, a meno al livello di immagine. Troppo statica, distaccata, impacciata. La sigla finale riprende il motivo ufficiale di ‘Forza Italia’ sulle immagini significative dei comuni del collegio N. 9.

ilario-floresta

17. Giovedì. Variabile. Comincia ad annuvolarsi dalla mattina. Levante. Settimana bianca; chi non partecipa questa mattina è a scuola. Secondo giorno triduo in onore di S. Giuseppe, predicato da don Enzo Di Mura. Nella tarda serata comincia a piovigginare; levante. Questa sera alla RTA spazio autogestito da ‘Forza Italia’: parla il candidato Ilario Floresta sul tema ‘Il fisco’.

18. Venerdì. Coperto; freddo, tramontana. Settimana bianca. Terzo giorno triduo in onore di S. Giuseppe. La chiesa è più gremita del solito. All’offertorio il sacerdote (don Enzo Di Mura) accoglie davanti il presbiterio le offerte dei fedeli in denaro o altro per i ‘poveri’. Verranno poi consegnate alla commissione ‘Caritas’ presieduta dalla signora Maria Tuccari. L’iniziativa di raccogliere alimenti o denaro per i poveri è stata lanciata ieri sera dall’arciprete, come l’anno scorso, per sostituire o integrare l’antica tradizione di offrire nella vigilia di S. Giuseppe un pranzo ai ‘poveri’, o a quelli che vengono chiamati i ‘virgineddi ’(1). Gira macchina del PDS che annuncia manifestazione al ‘Belvedere’ della lista dei ‘Progressisti’. Saranno presenti Enzo Bianco, sindaco di Catania, Enzo Libertini, l’avv. Carmelo D’Urso. Pare che il nuovo segretario della sezione di Castiglione del PDS sia CARMELO DAMICO. Diversi interventi dei candidati alle prossime elezione su TVR: Nino Lanza, Ilario Floresta, Salvatore Catalano …

don-peppino-pennisi

don-peppino-pennisi

19. Sabato. Festa di S. Giuseppe: tre messe nella chiesa del Carmine: 8,00 (Sac. Treffiletti); 11,00 (Arciprete Savoca, assistito dal sac. Treffiletti); 17,30 (Arciprete Cannavò). Nella mattinata l’arciprete Cannavò partecipa a Linguaglossa  ai funerali del sacerdote Don Peppino Pennisi, deceduto all’OASI, per tanti anni parroco molto noto nella parrocchia ‘SS. Antonio e Vito”. Alla fine dell’anno offriva un pranzo ai sacerdoti. Allegro, gioviale, pieno di vita. Presiede il vescovo, mons. Malandrino. Bella giornata. Ultimo giorno settimana bianca. A Solicchiata sono presenti a scuola solo 5 ragazzi della prima media. Vengono accompagnati a casa dai professori. Alle 15,00 funerale del signor Giuseppe Scavera, morto ieri mattina. Abitava in via S. Vincenzo. “Quest’anno niente bombe per S. Vincenzo”, questo il commento della signora Gerarda, vicina di casa. Ogni anno il signor Scavera contribuiva in modo generoso e personale, quando non era prevista festa, allo sparo dei mortaretti nel giorno del santo. Prove di canto, alle 15,30, nella chiesa S. Pietro.

Don-Antonino-Vinci20. Domenica. Bella giornata. Alla messa delle 11,30, celebrata dall’arciprete, è presente il signor Ilario Floresta & company. Si allontana dopo un po’ perché richiamato da qualcuno ad un altro impegno. Pare che un gruppo di giovani siano invitati nella sua villa di Verzella per il pranzo. La messa delle 17,00 a Verzella viene celebrata da don Nino Vinci, compagno di seminario del prof. Angelo Manitta.

21. Lunedì. Bella giornata, calma, assolata. Mezzi speciali per asportare l’asfalto in via Marconi, da piazza S. Martino fino all’inizio della via S. Giacomo, nel corso di rifacimento dei marciapiedi. Conferenza della Croce Rossa al magistrale. Alle 16,00 l’arciprete attende un incontro con il sindaco. Alle 18,00 sostano davanti all’ingresso del municipio il sindaco Concetto Bellia, il vice Giuseppe Giannetto, l’assessore Domenico Raiti, i consiglieri Angelo Manitta e Concetto Vecchio. Discutono. Sembrano reduci da qualche riunione. Avranno incontrato l’arciprete? Nel salotto della canonica odore intenso di fumo di sigarette. Parrebbe proprio di sì. Dalle 22,30 ca., incontro alla RTA dei candidati SCALISI (‘Alleanza nazionale’), SAVOIA (PDS), LO MONTE (‘Patto per l’Italia’), per il collegio n.3. Il dibattito, molto animato, viene moderato dal Dott. Rodolfo Amodeo.

22. Martedì. Bella giornata. Nel pomeriggio nuvoloso, con qualche leggera pioggia nel primo pomeriggio. Alle 16,30 riunione del Movimento della Speranza presso le suore Figlie di S. Anna. Alle 17,30 messa nella chiesa del Carmine, come ogni martedì, mentre gli arcipreti Cannavò e Savoca concelebrano nella Basilica.

23. Mercoledì. Bella giornata, calma, assolata. Tramontana. Gli alunni della terza ‘B’ visitano un’azienda agrumicola a Calatabiano. Alle 21,00 ca., incontro alla RTA dei candidati alla camera ILARIO FLORESTA, SALVATORE CATALANO, CARMELO D’URSO. Il dibattito è moderato dal Dott. Rodolfo Amodeo. Contrasto vivace tra i candidati Catalano e Floresta. L’avvocato Catalano sembrava eccessivamente nervoso, esagitato, troppo sicuro di sé. Il candidato Floresta pare se la sia cavata abbastanza bene. Successivamente, sempre sulla RTA, va in onda spazio elettorale del candidato Floresta, seguito da una inaspettata dichiarazione di voto del prof. Angelo Manitta. Il professorem invitando soprattutto i Castiglionesi a votare il signor Floresta, elenca diversi motivi che spingono a sostenerlo. Emerge in primo piano la motivazione di una opportunità unica e forse irripetibile di poter avere ed eleggere alla camera un nostro concittadino. Poteva forse evitarsi l’accenno al fatto di aver ‘costruito’ la chiesa di Verzella, una menzione che presenta il signor Floresta nelle vesti del centurione romano che manda alcuni anziani dei Giudei a chiedere a Gesù il miracolo della guarigione del servo. «Egli merita che tu gli faccia questa grazia, dicevano, perché ama il nostro popolo, ed è stato lui a costruirci la sinagoga» (Cfr. Lc 7, 1-10). E le cose con gli anni, con il passar dei secoli, pare non cambino. Nel pomeriggio unzione degli infermi alla mamma del signor Elia, a Verzella, contrada ‘Carranchello’. Come essere entrato in un altro mondo, nel classico mondo antico di una civiltà contadina che sfugge ormai all’attenzione dei più. E’ stata dimessa dall’ospedale di Randazzo. Una vecchia costruzione, la signora all’entrata, distesa su di un letto, con l’ossigeno. Un’anziana, la sorella, dice che qualche mezz’ora prima si era alzata dal letto e aveva messo i piedi per terra. – E’ segno che sta per morire. Si dice che prima di morire, si mettano i piedi per terra come per salutare la terra … Fuori, nell’ampio cortile, tante persone, parenti, amici, molti bambini. Una strana sensazione. Il mondo reale, quello fatto di carne, di morte, vissuta in modo naturale, con tutto l’affetto dell’intera famiglia. Altri tempi.

24. Giovedì. Bella giornata, calma, assolata. Tramontana. Continuano lavori da piazza S. Martino per la via Marconi. Questa mattina cominciano a mettere il nuovo asfalto. Pulizia nella chiesa S. Pietro, come ogni giovedì. La nuova suora, Suor Anna Ermelinda, aiutata da alcune signore (INDELICATO, TADDONE, PONTICELLO, CIPRIANO, signorina Angela Crò …), già da diversi mesi ha instaurato questa abitudine, anche in preparazione all’adorazione pomeridiana. Visita del preside, prof. Antonino Leotta, e del vice-preside, Sacerdote don Giuseppe  Lanzafame, all’Istituto Magistrale. Si sofferma nelle diverse classi per ascoltare i problemi degli alunni. La classe terza pare si lamenti del metodo del prof. Chiodi, insegnante di lettere. Nel pomeriggio è annunciato per le ore 18,00, nel salone del Carmine, la chiusura della campagna elettorale del candidato ILARIO FLORESTA. Una macchina, a partire dalle 15,30, ne diffonde notizia per le vie del paese. Questa mattina il signor Leo Vecchio, bidello al Magistrale, riferisce che la signora di Verzella è morta circa un’ora dopo l’unzione degli infermi. Il funerale è oggi pomeriggio a Roccella Valdemone, luogo d’origine.

25. Venerdì. Bella giornata, assolata. Tramontana. Su TVR scorre scritta della chiusura questa sera della campagna elettorale del candidato Ilario Floresta e Presti, nell’Oratorio dei padri Salesiani di Randazzo. Il ‘Polo delle Libertà’ opera, a quanto pare all’ombra del ‘campanile’. Il ricordo corre inevitabile agli inizi del ‘ventennio’, all’“uomo della Provvidenza”. Messa nella Basilica, nella ricorrenza dell’Annunciazione.

26. Sabato. Bella giornata. Prove di canto alle 15,30. Via crucis alle 16,15 a partire dalla chiesa dell’ospedale fino a S. Pietro. Arrivano diversi emigrati per le votazioni. Ne approfitteranno per fermarsi per la Pasqua.

27. Domenica. Cielo velato; scirocco. Funzione delle Palme nella chiesa S. Pietro presieduta da mons. Alibrandi. La funzione ha inizio alle 11,00 ca. Quest’anno, per la concomitanza delle votazioni, non si fa processione esterna, come si è sempre fatto ogni anno partendo dalla Chiesa del Carmine. Votazioni: primo giorno. Messa alle 18,15 nella chiesa di Verzella. Tra i fedeli, qualcuno inconsueto: la signora Marina Russotti (moglie del signor Ilario), Alfio Barbagallo, Antonio Platania. Il richiamo delle ‘palme’.

28. Lunedì. Coperto, nella prima mattinata. Una leggera pioggia intorno alle 9,00. Variabile. Secondo giorno di votazioni, fino a questa sera, alle ore 22,00. Nel pomeriggio tramontana; vento. Confessioni in preparazione della Pasqua a Moio Alcantara. Prima richiesta di matrimonio MINISSALE SALVATORE – MASCALI SANTA LETIZIA. Hanno già una bambina. Dovrebbe essere arrivato da Roma don Nazareno Di Marco per votare. Alle 22,00 prime tendenze delle votazioni: vittoria della ‘destra’. TVR trasmette risultati elettorali dei comuni della zona. Spento il segnale di RTA, dalle 24,00 ca. Lo spoglio delle schede comincia con il senato.

29. Martedì. Quale il risultato per il signor Floresta? Se la tendenza è la vittoria di ‘Forza Italia’, che pare risulti il primo partito a livello nazionale, dovrebbe essere stato eletto. Ancora (17.09) chi scrive non ha notizie. Bella giornata; un po’ velata. Alle 16,30 prima richiesta di matrimonio GIANNETTO PIETRO – DAMICO MARIACATENA. Alle 17,30 confessioni a Francavilla fino alle 20,00. Per le 19,00 confessioni alla matrice di Linguaglossa. Il signor Floresta ha abbondantemente superato gli altri tre candidati (47,6%) Questa sera, alle 20,00, ringrazia gli elettori nel salone del Carmine. A Castiglione è stato sostenuto e collaborato direttamente dal cugino rag. GIANNI NICOTRA, dal signor Giuseppe Barbagallo, dal signor Enzo Patanè … Nella ‘sezione’ di via Regina Margherita, angolo via Federico, si vedono costantemente presenti il signor Nicotra, il signor Barbagallo, il signor Patanè (ore serali).

30. Mercoledì. Bella giornata, assolata, calma. Tramontana. Messa alle 10,00 nel salone della scuola media, celebrata da mons. Gaetano Alibrandi, presenti anche gli alunni del Magistrale (molti assenti). E’ presente l’arciprete, don Gaetano Cannavò, e la superiora delle Figlie di S. Anna. L’arciprete tiene l’omelia; la superiora dirige i canti e la preghiera. Le suore Nigeriane che erano ospiti di mons. Alibrandi sono partite martedì scorso. Domani arriveranno altre suore di una congregazione messicana. Mons. Alibrandi si mostra molto soddisfatto delle elezioni e dell’affermazione del signor Ilario Floresta. Loda e apprezza la sua religiosità. Riferisce che il signor Floresta è iscritto all’Opus Dei di Catania. Nella chiesa S. Pietro preparativi per la celebrazione di domani: altare per l’esposizione dell’Eucarestia e tavola per l’ultima cena per la partecipazione di dodici ragazzi. Alle 17,30 via crucis per le strade del paese, a partire da via S. Vincenzo (rifornimento di benzina), via Piave, Carmine, dove si chiude con la celebrazione della messa. Questa sera alla RTA l’on. Floresta ringrazierà gli elettori.

31. Giovedì santo. Messa crismale in Cattedrale ad Acireale. Partecipano l’arciprete Savoca, sempre pronto anche se ormai molto affaticato, il sac. Treffiletti, le signorine Franca Valastro, Gabriella Consoli e Giuseppina Pennisi. Prove di canto alle 15,30. Messa ‘in coena Domini’, nella chiesa S. Pietro, alle 18,30. Alcuni confratelli delle confraternite e qualche bambino rappresentano l’ultima cena. Oggi dovrebbero essere arrivate le quattro suore messicane. L’arciprete Cannavò celebra anche a Gravà. Messa alle 21,00 a Verzella (sac. Treffiletti). Visita (‘a cecca’) alle varie chiese dove viene esposta l’eucarestia: Carmine, S. Maria, Basilica, oltre S. Pietro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.