1. POPOLAZIONE
Il Comune di Castiglione di Sicilia conta circa 5.000 abitanti ed è diviso in 4 Parrocchie:
a) “Santi Pietro e Paolo”: centro e frazione di Verzella;
b) “Sacro Cuore di Gesù”: Solicchiata e Rovittello;
c) “Maria SS. del Rosario”: Passopisciaro;
d) “Buon Pastore”: Mitogio e Gravà.
La nostra Parrocchia (a) ha circa 3.000 abitanti.

2. LITURGIA
a) Celebrazioni liturgiche ordinarie:
a1) Tutti i giorni
ore 07,30: S. Messa nella Chiesa S. Benedetto, annessa alla ‘Badia’, presso le Suore Figlie di S. Anna.
ore 16,30: recita del Rosario e S. Messa nella Chiesa S. Pietro.
18,30 (periodo estivo): recita del Rosario e S. Messa nella Basilica “S. Giacomo e S. Maria della Catena” (escluso giovedì e domenica);

a2) MARTEDÌ + VENERDÌ
ore 16,30: recita del Rosario e S. Messa nella Chiesa “S. Maria del Monte Carmelo” (in contemporanea con S. Pietro);
a3) GIOVEDÌ
ore 16,45: Chiesa S. Pietro: recita del Rosario, adorazione, S. Messa.

a4) DOMENICA
Si celebrano 7 sante messe
a4a) ore 08,00: S. Pietro
a4b) ore 09,00: S. Vincenzo
a4c) ore 09,00: Ospedale (soppressa da quando la chiesa è stata dichiarata inagibile da un’ordinanza comunale)
a4d) ore 10,00: S. Maria del Monte Carmelo
a4e) ore 11,30: Messa Parrocchiale nella Matrice Santi Pietro e Paolo
a4f) ore 17,00: Messa vespertina Matrice
a4g) ore 17,00: Messa vespertina a Verzella, chiesa “S. Giovanni Bosco”

b) Celebrazioni Sacramentali:
b1) BATTESIMI
Senza data fissa, ma stabilita volta per volta con i genitori secondo le loro particolari esigenze. Normalmente vengono amministrati durante la celebrazione della Messa nella Chiesa di S. Pietro (durante la messa Parrocchiale domenicale o quella vespertina). In rare occasioni fuori l’orario della S. Messa o nelle chiese della Basilica o Madonna di Lourdes (soprattutto quando seguono la celebrazione del matrimonio dei genitori).

b2) CRESIMA
Normalmente per la festività dei “Santi Pietro e Paolo”, titolari della Parrocchia o nella domenica più prossima alla festa. Qualche volta verso la fine di luglio o durante la novena di agosto in onore della Madonna della Catena. Raramente viene amministrata fuori Parrocchia, nella Cattedrale di Acireale o in qualche parrocchia vicina. Casi particolari di amministrazione si svolgono nella cappella privata dell’abitazione di mons. Gaetano Alibrandi, Nunzio Apostolico emerito. Solitamente viene invitato il Vescovo Diocesano. Da quando mons. Alibrandi risiede stabilmente è stata quasi sempre amministrata da Lui.

b3) PRIMA COMUNIONE
Festività del ‘Corpus Domini’. I fanciulli partecipano alla processione vespertina. Vengono preparati, nel corso dell’anno dai vari catechisti. La preparazione   prossima viene fatta personalmente dall’arciprete con l’aiuto delle Suore Figlie di S. Anna. Da qualche anno si è introdotta la prima confessione.

b4) MATRIMONI
Vengono normalmente celebrati nella Basilica “S. Giacomo e S. Maria della Catena”, ma anche nelle chiese di “N.S. di Lourdes”, “S. Maria del Monte Carmelo”, “S. Giovanni Bosco” (Verzella).

b5) ESEQUIE
Nella chiesa ‘S. Antonio Abate’. Il defunto viene portato in chiesa senza la partecipazione del sacerdote. Solitamente accompagna i canti la signora Mariella Silvestro. Il feretro viene accompagnato fino all’uscita del paese. Nello spazio antistante il rifornimento di Benzina ‘Q8’ viene impartita la benedizione e si scioglie il corteo. Viene fatto “FIORE CHE NON MARCISCE”, su moduli cartonati intestati alla Parrocchia.
b6) Messe al Cimitero: solo nel pomeriggio del primo e 2 novembre, all’aperto.

c) Celebrazioni particolari
c1) Novena del S. Natale: nella chiesa S. Pietro e successivamente, in orario più conveniente, nella chiesa del Carmine per i giovani.
c2) Novena S. Giuseppe: Chiesa del Carmine.
c3) Novena ‘Madonna della Catena (maggio e agosto): nella Basilica, con presenza del predicatore.
c4) Novena ‘Madonna del Carmelo’: Carmine, con predicazione.
c5) Triduo in onore di ‘S.Lucia’: nella chiesa di ‘S.Maria Maggiore’.
c6) Triduo ‘S.Antonio Abate’: chiesa S. Antonio.
c7) Triduo ‘S.Vincenzo’: chiesa omonima.
c8) Triduo ‘S.Antonio di Padova’: chiesa S. Benedetto (‘Badia’).
c9) Triduo ‘SS. Gioacchino e Anna’: chiesa S. Benedetto. Viene invitato predicatore.
c10) Triduo ‘Madonna di Lourdes’: chiesa omonima.

d) Processioni annuali (stabili)
Il percorso delle processioni è quasi sempre lo stesso,  (tranne che quelle in onore di alcuni santi):
– Via Federico II,
– Piazza S. Martino,
– Via Carmine,
– Via Umberto,
– Via Regina Margherita,
– Via S. Pietro (o Via E. Pantano).

d1) Domenica delle Palme: Benedizione dei rami nella chiesa del Carmine (ore 9,30 – 10,00) e in processione verso la chiesa S. Pietro.
d2) Venerdì Santo: processione del ‘Cristo Morto’ (portato a spalla da 4 o più fanciulle) e dell’ ‘Addolorata (portata a spalla da quattro uomini: di solito dipendenti comunali).
d3) Prima domenica di Maggio: processione con reliquiario della Madonna. Ogni cinque anni (dal 1950 in poi): processione con il simulacro in marmo portato su apposito carro. Tocca gli estremi del paese.
d4) Corpus Domini: viene portato il Santissimo sotto il baldacchino dorato (con la scritta ‘B. R.’).
d5) Seconda domenica di agosto: processione con reliquiario della Madonna.
d6) Ultimo giorno di maggio: dalla Basilica alla Madonna di Lourdes.

dd) Processioni occasionali:
dd1) S. Antonio Abate.
dd2) Madonna di Lourdes.
dd3) S Giuseppe.
dd4) S. Vincenzo.
dd5) S. Anna.
dd6) Madonna del Carmelo.
dd7) S. Lucia.

e) Veglie di preghiera:
e1) Natale.
e2) Pasqua.
e3) Pentecoste.

f) Pellegrinaggi extra-parrocchiali comunitari:
f1) 20 aprile: Francavilla: SS. Crocifisso.
f2) Venerdì prima dell’ultima domenica di settembre: Moio Alcantara: SS. Crocifisso.

g) ‘Pii esercizi’:
g1) Via crucis: venerdì di quaresima; per le vie del paese il venerdì santo e qualche altro giorno della settimana santa.

h) ‘Giornate’ particolari: come indicate nel calendario nazionale, con qualche modifica.
h1) Giornata missionaria: il giorno dei defunti.
h2) Giornata per la santificazione: 5 novembre o altra domenica di novembre. E’ stata fatta finchè è stato presente il movimento ‘Pro Sanctitate‘. Ora (1994) non viene più celebrata.

i) Celebrazione nelle scuole (Elementari, medie, magistrali):
i1) Natale
i1a) Elementari: celebrazione della messa nella chiesa S. Pietro.
i1b) Medie e Magistrali: celebrazione della messa nel salone della scuola media. Da quando risiede stabilmente mons. Alibrandi viene invitato per presiedere la celebrazione.
i2) Pasqua: come per Natale, ma vengono tenuti incontri di preparazione concordati con le varie scuole.

l) Comunione agli ammalati:
l1) Ogni 1° venerdì del mese.
l2) Sono presenti diversi ministri straordinari dell’Eucaristia.

m) Gruppo Liturgico
Non formalmente presente. Nel passato il Movimento ‘Pro Sanctitate‘ svolgeva questo compito con commenti alle varie parti della mesa, preparazione delle letture e preghiera dei fedeli. Le domeniche provvedono le Suore ad organizzare la liturgia. Per Natale, Pasqua, festa della Madonna: alcune ragazze provvedono con l’arciprete alla preparazione delle veglie e della liturgia.

n) Schola cantorum
Non formalmente presente. Da una fase molto vivace e ben sostenuta, nel passato (anni 1982-1987…) si è passati all’attuale molto stentata ed estemporanea. Le prove vengono fatte, attualmente, dalla superiora delle Figlie di S. AnnaSuor Anna di Gesù Avena. Suona l’organo il sac. Treffiletti; alle chitarre Salvo Sanfilippo e Franz Nastasi. Vengono ben preparate le festività di Natale, Pasqua, festa della Madonna. La partecipazione dei ragazzi non è costante. Ordinariamente si tengono le prove il sabato pomeriggio.

o) Preghiera Salmodica (Liturgia delle Ore).
si è tentato d’introdurla e in occasioni particolari (incontri, adorazione…) si attua.

p) Partecipazione liturgica:
p1) in genere: passiva.
Guidarla.  Ordine.
p2) Frequenza: dal 10% al 15% su 3.000 abitanti ufficialmente censiti. Questa la frequenza domenicale. Aumenta notevolmente per la notte di Natale, Pasqua e le festività in onore della Madonna o di alcuni santi. Nella messa quotidiana mattutina feriale partecipano circa 10 fedeli, oltre le Suore Figlie di S. Anna; la sera arrivano qualche volta a circa 20. Più frequentata la messa vespertina nella Chiesa del Carmine (martedì e venerdì), perchè più centrale.

3. CATECHESI.
a) Settori:
1. Ragazzi (Elementari, Medie)
2. Giovani
3. Adulti: assente (esclusi gli aderenti a gruppi particolari: AC, ‘Amici di Madre Rosa‘, ‘Legio Mariae‘)
a1) Ragazzi: buona adesione nelle scuole elementari; molto stentata nelle scuole medie.
a2) Giovani: quasi limitata al movimento giovanile degli ‘Amici di Madre Rosa’…

4. CARITÀ
– In seno al Consiglio Pastorale Parrocchiale è formalmente costituito il gruppo ‘Caritas‘, ma sembra poco operante, anche perché forse esclusivamente presente sulla carta.
– Attualmente è stata nominata una presidente, all’interno dell’AC adulti: è la signora Maria Tuccari. A lei il parroco indirizza i bisognosi.
– In occasione dei Funerali si è soliti offrire in suffragio del Defunto il “FIORE CHE NON MARCISCE”, finalizzato ad opere di carità o ad opere a vantaggio della chiesa (lavori…). Il Parroco è solito chiedere il parere dei parenti del defunto sull’uso delle offerte ricevute. I parenti indicano casi particolari di loro conoscenza o anche (spesso) Associazioni di ricerca cui devolvere la somma o parte di essa (negli ultimi tempi diverse richieste hanno riguarda l’Associazione per la ricerca sul cancro). Qualche volta la somma raccolta viene interamente data ai parenti, quando versano in particolare difficoltà. In genere, per quanto riguarda questa raccolta, i parenti del defunto (ed anche gli altri) hanno l’opinione che le offerte date siano di loro competenza e quindi sono a loro completa disposizione. Se così fosse, sarebbe più dignitoso eliminare questa forma di raccolta.
– Beneficenza occasionale del Parroco.

5. ATTIVITÀ’ VARIE
a) partecipazione ad incontri a carattere Diocesano (convegni, corsi) o di forania (VI vicariato).
b) organizzazione di gite-pellegrinaggi.
c) attività sportive o ricreative (a seconda gli anni e le persone disponibili).
d) Grest: attività ricreativa e formativa per i ragazzi delle scuole elementari e medie, organizzata da diversi anni dalle suore Figlie di S. Anna. Un gruppo giovanile si offre per fare da responsabili. Il Grest si conclude con una giornata di escursione a Piano Pernicana e Provenzana e la messa finale la domenica nella Chiesa Madre.
e) Biblioteca Villadicaniense. Consultazione e possibilità di studio guidato, soprattutto nel periodo estivo per quanti devono riparare materie (latino…).
f) Patronato IPAS, via Carmine.
g) RTA. Tv locale ospitata nei locali di via S. Pietro, ex-Pretura. Attualmente (1994) è fuori servizio. Per il passato si è impegnata stabilmente per la trasmissione domenicale della messa e ad offrire uno spazio settimanale autogestito alla Parrocchia. Negli anni passati si sono svolte diverse trasmissioni: prima con p. Concetto Lo Giudice, cappuccino, poi con don Achille Quattrocchi (‘Tabor‘).

6. GRUPPI, MOVIMENTI, ASSOCIAZIONI
a) Azione Cattolica Adulti. Tiene riunioni quindicinali. L’attuale presidente è il prof. Vittorio Cannavò, dall’anno scorso residente ad Acireale.
b) Lampade Viventi. Adorazione eucaristica.
c) Apostolato della preghiera. Signora Maria Tuccari.
d) ‘Legio Mariae’. Riunioni settimanali (di solito il venerdì) nella sacrestia S. Pietro. Sono presiedute da mons. Alibrandi. E’ stato lui a reintrodurre questa associazione, già presente in anni molto lontani. L’attuale presidente è la signora Angela Cipriano.
e) “Amici di Madre Rosa”, ora “Movimento della Speranza“. Si riunisce settimanalmente (il martedì) presso l’istituto delle Suore Figlie di S. Anna. Ogni quindici giorni partecipa l’assistente spirituale (il sac. Treffiletti; prima, quando è stato istituito, era don Achille Quattrocchi). Annualmente partecipa ad una giornata regionale a Palermo, via Dossuna.
f) Movimento “PRO SANCTITATE”. Ora (1994) non più presente.
g) C. S. I.: non più presente. E’ stato molto attivo nei primi anni (1982-1985…). Si organizzavano partite di calcio, tornei di ping-pong (alcuni giovani sono anche andati a Cagliari), giornate dello sport anche a livello dicoesano.
h) Consiglio Pastorale parrocchiale. Formalmente presente da diversi anni (1988), ma forse poco operante. Segretario è il signor Giuseppe Barbagallo. Ci sono state all’inizio alcune convocazioni, poi tutto è caduto nell’assoluta inoperosità.
i) Consiglio Parrocchiale per gli Affari Economici: anche questo formalmente esistente. Ma difficile sarebbe provarne l’efficienza e la effettiva operosità.
l) Confraternite: attualmente ne esistono tre. Numero ristretto.
l1) “S. GIACOMO”: la più antica, con sede nella Basilica. Ha una cappella nel cimitero.
l2) ” S. ANTONIO ABATE”: con sede nell’omonima chiesa. Ha cappella cimiteriale. L’attuale governatore è il signor Gaetano Ginardi.
l3) “S. GIUSEPPE”: la vecchia sede era nella chiesa omonima, ora trasformata in centro sociale. Dovrebbe aver sede nella chiesa del Carmine. Cappella cimiteriale. L’attuale governatore è il signor Rosario Tizzone.

7. REALTÀ’ GIOVANILE
– Stenta ad organizzarsi stabilmente. E’ soggetta alla variazione e alla stabilità degli elementi.
– Mancanza di leaders o animatori stabili.
– Da una fase iniziale (1982-1985…) di effervescenza, attività, siamo passati all’attuale di allontanamento (diffidenza?…).
– Nei locali del Carmine ha funzionato per qualche anno un centro per incontri, giochi, attività ricreative generiche. Poi ha dovuto smettere.
– Quasi annualmente il sac. don Nazareno Di Marco organizza dei campeggi cui partecipano circa 40 ragazzi. Sono però elementi che per il resto dell’anno rimangono ai margini della vita parrocchiale. In genere partecipa a questi campeggi la signora Marina Russotti, moglie del signor Ilario Floresta.
– Associazioni extra-parrocchiali: Arci, Lega Ambiente, circolo ‘Ossigeno’…

8. REALTÀ’ ADULTI
– Non organizzata. Poche associazioni: combattenti, circolo di piazza Lauria…

9. Clero
Arciprete Parroco, dal 21 settembre 1981: Sac. GAETANO CANNAVÒ.
– Collaboratori: Arciprete Emerito Sac. SALVATORE SAVOCA, sac. SALVATORE TREFFILETTI (dal 18 novembre 1981).

10. STORIA
a) Parrocchia molto antica.
b) Le prime notizie storiche, a partire dal primo parroco, cominciano dal 1415 (cfr. quadro nella sacrestia).
c) La chiesa parrocchiale ha origini normanne.
d) La Torre Campanaria: 1105.
e) Archivio (sacramentale, amministrazione): molto ricco, a partire dal 1550 ca.
f) Libro su cui reperire notizie dettagliate e più esatte: V. SARDO, Castiglione città feudale e demaniale, Palermo 1910 (reperibile presso il Parroco, in fotocopia).

g) Elenco delle Chiese dipendenti dalla Parrocchia:
g1) “Santi Pietro e Paolo”: Matrice.
g2) “S. Maria Maggiore”: chiesa parrocchiale (prima).
g3) “S. Marco Evangelista”: chiesa parrocchiale (prima, ora interdetta al culto).
g4) “S. Antonio Abbate” (piazza omonima).
g5) “S. Benedetto” (annessa al Monastero benedettino, ora opera di beneficenza che ospita dal 1885/6 le Figlie di S. Anna).
g6) “S. Giovanni di Dio”, meglio conosciuta come “Cristo Re” (annessa al vecchio ospedale. E’ chiusa al culto da alcuni anni, dopo ordinanza comunale per pericolo crolli).
g7) “S. Maria del Monte Carmelo” (annessa all’ex convento dei Carmelitani).
g8) “S. Giuseppe” (ex): ora adattata a centro sociale.
g9) Basilica “S. Giacomo e S. Maria della Catena” (Basilica Minore Pontificia dal 30/10/1985).
g10) “N. S. di Lourdes”: uscita, sulla strada per Linguaglossa, sotto il cimitero.
g11) “S. Vincenzo”: uscita, sulla strada per Francavilla, a fianco il ‘Cannizzu’.
g12) “S. Giovanni Bosco”: a Verzella.

Chiese non più agibili, ma di cui restano ruderi o costruzioni quasi complete, ma ormai abbandonate:
g13) “S. Caterina (attualmente fienile e/o stalla). Alla fine della strada omonima.
g14) “S. Barbara”: vicino ospedale (fienile e/o stalla).
g15) “S. Maria della Luce”: fuori dell’abitato, sulla strada per Francavilla (ora fienile e/o stalla).
g16) “S. Nicola”: dopo il ponte sul Fiume Alcantara. Di recente la Sovrintendenza ha sistemato il tetto prima inesistente.
g17) “S. Domenica”: chiesa bizantina (VIII secolo), nel centro del territorio, ben visibile, verso Ovest (Moio Alcantara).

h) Nella sacrestia S. Pietro:
h1) Quadro cronologico degli Arcipreti a partire dal 1415.
h2) Quadro cronologico del Clero, a partire dalla stessa data fino al presente, ricavato dal ‘Necrologium Sacerdotalis Civitatis Castrileonis’.
h3) Ritratti di alcuni Arcipreti ed ecclesiastici illustri castiglionesi, tra cui due vescovi: mons. Luigi Cannavò, vescovo cappuccino; mons. Gaetano Alibrandi, Nunzio Apostolico.

i) Proprietà delle varie chiese:
i1) le varie chiese sono intestatarie di beni immobili (soprattutto terreni);
i2) S. Pietro: ‘Suvaro’ (noccioleto, castagneto, pascolo: oltre trenta ettari, pare); altre proprietà…
i3) Basilica: “S. Francesco” (noccioleto).
i…
Cfr. archivio vivo per informazioni più dettagliate: dichiarazione 760 …

l) Storia e aneddoti particolari legati alla vita religiosa della parrocchia:
l1) vie che ricordano ecclesiastici: via Abate Coniglio, via Arc. Calì…
l2) rappresaglia nazista dell’agosto 1943 e l’opera dell’arciprete Russo e delle Suore Figlie di S. Anna (cfr. in particolare memoria di sr. A.  Amelia Casini…).
l3) Miracoli attribuiti alla Madonna della Catena ed ‘ex- voto’ (cfr. sacrestia Basilica…)
l4) Ecclesiastici recenti presenti nella memoria della gente (sac. Carciopolo, sac. Bertone, arc. Russo…)

m) Istituzioni soppresse ed attuali: …

Defunti 1975-1990

1975  56
1976      37
1977      47
1978      55
1979      49
1980      48
1981      57
1982      25
1983      38
1984      45
1985      45
1986      58
1987      35
1988      27
1989      41
1990      32

Clero

Arcipreti 1415-1994

1         1415                     GUGLIELMO DE FIMI
2         1498-1503                GIOVANNI PRESCIMONE
3         1503-1515                ANTONIO GIUNTA
4         1518-1526                BARTOLOMEO BONERBA
5         1526-1542                NICCOLO’ AMODEO
6         1542-1568                MATTEO LETIZIA
7         1568-1592                FRANCESCO BADOLATO
8         1593-1613                BENEDETTO RAMETTA
9         1613-1623                FRANCESCO RAMETTA
10       1623-1642                ANTONINO SARDO
11       1643-1648                PIETRO RIGANATI
12       1650-1702                CESARE GIOENI
13       1702-1737                GIACOMO GIOENI
14       1737-1753                PLACIDO FELSINA
15       1753-1768                GIUSEPPE CARMELO ABBATE
16       1768-1780                ANGELO ANTONIO IMPERI
17       1781-1822                ANTONINO SARDO
18       1823-1874                GIANBATTISTA CALI’
19       1874-1899                VINCENZO SARDO TURCIS
20       1900-1913                VINCENZO SARDO CAMARDA
21       1913-1936                VINCENZO PLATANIA
22       1937-1949                GIOSUE’ RUSSO
23       1950-1981                SALVATORE SAVOCA
24       1981-                         GAETANO CANNAVÒ’

+++

Manoscritto Prescimone, 1616, f. 19v:

[19v] 31

[Come l’Arciprete di Castiglione era Arciprete di più terre]
Appare per Bolla di Sua Santita et altri atti
et Scritturi che l’Arciprete di questa Città
di Castiglione, era Arciprete ancora dilli terri
di Linguagrossa, Città di Mascali, terra di
la Motta, terra di Francaviglia et terra di la
Rocella: et per lo tragresso del tempo s’ha
perso tal giuriditione, et per recuperare tale
dignità et Giuriditione nell’anno 1608 si ni
contestao lite per don Benedetto Rametta Arci–
prete di questa Città di Castiglione in la Gran Corte
Arcivescovile di la Città di Messina, con l’Arciprete
di Linguagrossa, Motta et Rocella, et si decise in favore di detto di Rametta ad essere Arciprete di tutti
tri detti terri; dilla quale sentencza per l’Arcipreti di
detti terri, ni fù appellato alla Monarchia, et frattanto questo
detto di Rametta si morse et per non si c’havere atteso
niuno detti Arcipreti foro reintegrati pure chi vorra
porra di novo far tale lite et recuperare tal dignita §

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.