1999 NOVEMBRE

1. Lunedì. Bella giornata. Messe festive come al solito. Quella del Carmine viene celebrata dal sac. Treffiletti. Alle 15,45 messa al cimitero di fronte alla cappella della Confraternita di San Giacomo. Sparisce la chiave dell’archivio. Si trova di solito sopra il meccanismo dell’orologio elettrico. Qualche domenica fa sono anche sparite le chiavi dell’orologio.

2. Martedì. Bella giornata; calda. In tutte le scuole, istituto comprensivo e magistrale, i consigli d’istituto hanno concesso la vacanza. Messa alle 15,45 al cimitero; presiede mons. Alibrandi, concelebra l’arciprete. Meno gente di ieri.

3. Mercoledì. Variabile. Smantellato oggi l’impianto elettrico del cimitero. Nei giorni delle visite al cimitero alcuni membri della ‘Misericordia’ hanno sostato all’ingresso chiedendo offerte per il mantenimento dell’ambulanza. Si dice che abbiano raccolto oltre tre milioni. La signora Innocenza per l’incarico di ‘correttore’ pensa di rivolgersi a padre Orazio, O. P., parroco di Solicchiata. Sembra che il sac. Treffiletti non sia stato mai presente e continui ad essere latitante. Si parla di problemi che possono riguardare il ragioniere Platania per il suo ufficio di segretario nell’amministrazione dell’ex Orfanotrofio. Pare sia stato denunziato all’autorità giudiziaria per falso in atti d’ufficio. Da chi?

4. Giovedì. Variabile; levante; coperto nel pomeriggio. Alle 10,30 commemorazione dei caduti nella Basilica. Sono presenti le autorità comunali e militari, gli alunni delle scuola media, delle elementari e materne. Accompagna il corteo la banda musicale. Da dove esce fuori questa manifestazione? Dalle 16,45 alle 18.45 collegio dei docenti dell’istituto comprensivo per la designazione dei due docenti per le funzioni obiettivo. Assente il direttore; modera il vicario prof. Giannetto. Hanno presentato domanda solo tre insegnanti: Barbagallo Rita (insegnante di sostegno alle elementari, collaboratrice della presidenza), Siracusano Caterina (insegnante di educazione fisica alla scuola media), Samperi Giampiero (insegnante di religione alle elementari). Prima della votazione propone la sua candidatura anche la prof.ssa Romeo (insegnante di lettere a Solicchiata). Ha dimenticato di presentare per tempo la sua domanda; la presente nella stessa seduta del collegio. Il prof. Samperi ritira la sua candidatura. Risultano elette le prof.sse Barbagallo e Siracusano.

5. Venerdì. Variabile; nel pomeriggio sabbia dell’Etna. Dalle 15,00 alle 19,00 consigli di classe al magistrale. E’ presente il preside, prof. Giovanni Vecchio. Una brava persona.

6. Sabato. Variabile; coperto nel pomeriggio; minaccia pioggia: speriamo! In mattinata l’arciprete con don Enzo Di Mura vanno a Caltagirone per l’altare.

7. Domenica. Variabile; tramontana; piove in mattinata. La messa delle 11,30 a S. Pietro è presieduta da mons. Alibrandi. L’arciprete, parlando con il signor Previte, si mostra preoccupato per il signor Salvatore T. La madre gli avrebbe detto che tutti i soldi che ha guadagnato lavorando per tre messi nel servizio di nettezza urbana, li ha già spesi. Si ubriaca. Ha bisogno di essere ricoverato in qualche casa protetta. E’ possibile?

8. Lunedì. Variabile; tramontana; piove.

9. Martedì. Variabile; tramontana. Visita del Vescovo diocesano alle comunità e al Comune di Randazzo. Servizio in serata su TVR.

10. Mercoledì. Variabile; levante; pioviggina nel pomeriggio. Alle 16,30 (16,45) visita del Vescovo diocesano alle comunità parrocchiali di Castiglione. Incontro nel salone del Carmine. Sono presenti, oltre il segretario del Vescovo don Guglielmo Giombanco e mons. Mancini vicario foraneo, padre Orazio, parroco di Solicchiata, don Enzo di Mura, i rappresentanti dei diversi gruppi e delle frazioni. Alle 18,15 il vescovo visita l’amministrazione comunale. Partecipa mons. Alibrandi.

11. Giovedì. Variabile; levante. Nel pomeriggio la signora Gerarda accompagna a Giarre i ministri straordinari dell’Eucarestia per partecipare agli incontri formativi in vista del rinnovo della facoltà. Oltre la macchina del signor Barbagallo con la signorina Angela Valastro e la signorina Angela Crò. Partecipa una signora di Gravà presentata da don Enzo Di Mura. L’arciprete, alla messa vespertina dice di essere stanco; va via subito senza fare l’adorazione eucaristica. Dalle 14,30 alle 19,00 consigli di classe alla scuola media, sezioni A e B.

12. Venerdì. Variabile; levante. Notizia inattesa nella prima mattinata: è stato trovato morto in casa il signor Giuseppe Mannino, di anni 43. Nel pomeriggio si aspetta l’arciprete per la messa nella chiesa S. Pietro. Ritarda. Qualcuno aveva pensato che non stesse bene, visto che ieri sera si era mostrato molto stanco. Si viene a sapere che in questi giorni sta raccogliendo le olive.

13. Sabato. Levante; pioggia, a tratti abbondante (finalmente!); tramontana in serata. Alle 15,30 funerale del signor Giuseppe Mannino nella chiesa S. Pietro: presiede l’arciprete, suona e guida il corteo il sac. Treffiletti. Molta commozione tra i presenti. Per il corteo smette di piovere.

14. Domenica. Variabile; levante. La messa delle 11,30 è presieduta dall’arciprete; mons. Alibrandi è ad Acireale, invitato per la festa di S. Venera.

15. Lunedì. Variabile; levante.

16. Martedì. Variabile; pioggia in mattinata; levante prima poi tramontana. Ancora sciopero da parte dei ragazzi del Magistrale. Nel pomeriggio, alle 16,00, riunione del Movimento della speranza in canonica. Manca il signor Silvestro e moglie; sono presenti la signora Scalzo, la signorina Angela Crò, la signora Carmen Rinaudo.

17. Mercoledì. Variabile; tramontana. Scioperano i ragazzi del magistrale. Si fermano in piazza con l’intenzione di andare dal Sindaco. All’inizio della scuola i termosifoni sono accesi. In mattinata vengono gli operai della ditta Alberghina di Caltagirone. Cominciano a montare la pedana dell’altare.

18. Giovedì. Variabile; tramontana; vento; si abbassa la temperatura. Continuano a lavorare nella chiesa S. Pietro per sistemare la pedana dell’altare. Pare che oggi debbano anche venire il signor Alberghina e l’architetto. Nel pomeriggio don Enzo Di mura accompagna i ministri straordinari dell’Eucarestia a Giarre per partecipare agli incontri di formazione. Inizio del triduo in onore di ‘Cristo Re’ nella chiesa del Carmine. Carmela P è sta dimessa lunedì scorso dall’ospedale di Catania. Parla, mangia. Ha sicurezza solo nel padre. Strani discorsi. Chiama in campo continuamente il ‘diavolo’. Oggi, chiamato dai parenti, le ha fatto visita il sac. Treffiletti. Appena entrato gli dice: – Questa notte ho dormito con il diavolo … Chiede di essere benedetta. Dice di ‘leggere nel cuore degli altri’. Tutto ciò che riferisce ha un fondo di verità ma nessun collegamento logico. Parla in modo meccanico. Chiede prima come stanno i suoi compagni di scuola. Quando gli viene chiesto chi vuole salutare in modo particolare, non risponde. Chiede se è vero che prima nel campo sportivo c’era il cimitero. Racconta che insieme alla cugina, mentre faceva dei giri per il campo, ha sentito come qualcosa … Ricorda perfettamente la visita ricevuta tempo fa dal sac. Treffiletti insieme al cugino Giuseppe, a Maria Lomonaco e Rita Portale all’ospedale di Catania. – “Perché voleva darmi un pocket coffee?” Si stanca. Guardando la madre, comincia a dire: – Le vede? Quelle tette sono i ‘coglioni’ del diavolo’. Cosa avrà letto? Il padre parla di oroscopi, letture particolari … Vuole frequentare il liceo linguistico. Le piacciono le lingue; vuole andare in Belgio. Parla della cugina Carmelita, di Ginevra. Lo conosce Brunetto?Chi? – “Paolo Brunetto di Solicchiata. E’ un mafioso. E’ un amico di mio padre. E anche ‘Scalzelletto’, i fratelli Chisari Mette insieme nomi, situazioni. E poi la nonna. Ricorda con paura quando le hanno ‘tolto’ il sangue in ospedale. Non parla tanto della sua morte ma della sua ‘uccisione’. Avrà in testa un grande ingorgo, un groviglio di mille esperienze negative, di fatti che l’hanno fatta sentire forse inferiore. Chiede ancora di essere benedetta. Si recita insieme l’Ave Maria. Il padre dice di non ricordarla bene. La si recita insieme. Poi le viene offerta una immaginetta della Madonna della Catena con la preghiera del ‘Sub tuum presidium’. Dice di averla. E’ vero. Ricorda ogni cosa dell’anno scolastico passato; sembra non trovare nulla in quello attuale. Quanti anni hai?Diciassette!Devi vivere, stare allegra, affrontare con forza tutto quello che succede. Il passato non esiste!Forza, Carmela!Ora se ne può andare

19. Venerdì. Variabile; tramontana; vento molto forte.

20. Sabato. Variabile; tramontana. Il signor Oliveri Gerardo, di Solicchiata, insieme ad un altro operaio completa i lavori nella stanza sopra la sacrestia (ripostiglio arredi sacri). La signorina Franca Valastro riferisce che giorno 4 dicembre, festa di S. Barbara, sono stati invitati da don Enzo Dio Mura a Gravà; festeggeranno i lcinquantesimo di sacerdozio dell’arciprete.

21. Domenica. Variabile; tramontana, Italia del nord e centrale sotto la neve. Tutte le messe sono nella chiesa del Carmine per la festa di Cristo Re, tranne la prima messa delle 08,30 nella chiesa di S. Pietro. La messa delle 11,30 è presieduta da mons. Alibrandi. Nel pomeriggio battesimo del piccolo Elia … L’arciprete nelle diverse messe annuncia per il 5 dicembre l’inaugurazione dell’altare e i festeggiamenti per il cinquantesimo di sacerdozio del Parroco. Ci sarà un’unica celebrazione alle 10,45. Presiederà il vescovo diocesano; saranno presenti anche mons. Alibrandi, mons. Ignazio Cannavò.

22. Lunedì. Variabile; dalle 07,45 alle 08,45 violento temporale; tramontana, vento per il resto della giornata; sereno nel tardo pomeriggio.

23. Martedì. Pioggia nella notte e per tutta la giornata; tramontana; si abbassa sensibilmente la temperatura: è arrivato l’inverno! Neve bassa; vento. Nel pomeriggio riunione del Movimento della speranza in canonica. Assente il sac. Treffiletti (dice di esse impegnato a casa per lavori alla linea telefonica interrotta); presiede l’arciprete.

24. Mercoledì. Variabile; una bella giornata di sole, serena, nella prima mattinata. Nel pomeriggio l’arciprete va ad Acireale per partecipare in cattedrale alla consegna del piano pastorale per l’anno duemila da parte del vescovo. Lo accompagna (così riferiscono alcune persone) la signorina Angela Crò, la signorina Franca Valastro, il signor Salvatore Chiara. E’ stato dato incarico di avvisare il sac. Treffiletti per la celebrazione della messa vespertina.

25. Giovedì. Variabile; coperto nel pomeriggio, con una breve pioggerellina. Nel pomeriggio l’arciprete accompagna i ministri straordinari dell’Eucarestia a Giarre per partecipare al corso di preparazione. Il sac. Treffiletti non è disponibile. Solo messa vespertina nella chiesa S. Pietro, senza ora di adorazione.

26. Venerdì. Pioggia per tutta la giornata; levante.

27. Sabato. Variabile; coperto; tramontana nel primo pomeriggio (è possibile la raccolta delle olive); comincia a piovere nella tarda serata (levante).

28. Domenica. Pioggia per tutta la giornata, lenta, insistente; levante. La messa delle 11,30, nella chiesa S. Pietro, è celebrata da mons. Alibrandi. Viene utilizzato il vecchio altare di legno sulla nuova pedana dell’altare di marmo che porteranno domani. Pochi fedeli. Dopo la messa, alcuni giovani del cenacolo (Francesca Schilirò, Brunetto, Patanè) contattano l’arciprete per i canti di domenica prossima. Le messe delle 16,30 a Mitogio e delle 17,30 a Verzella sono celebrate dal sac. Treffiletti.

29. Lunedì. Pioggia per tutta la notte e per tutto il giorno, continua, insistente, abbondante: levante. Dopo la messa delle 07,30 nella chiesa S. Pietro, vengono il signor Oliveri Gerardo ed un altro operaio. E’ contrariato per il tempo. – Non è tempo di lavorare neppure all’interno. Questa mattina alle cinque e mezzo hanno telefonato da Caltagirone chiedendo come era il tempo. L’arciprete ha risposto che non pioveva … In mattinata la ditta Alberghina, di Caltagirone, porta l’altare e l’ambone. Scaricano e lavorano sotto la pioggia, fino a tarda sera. Il sac. Don Nicola La Fauci, di Roccella, riesce a mettersi in contatto con il signor Alberghina, dopo molti tentativi per tutta la giornata. Nel pomeriggio riunione di alcuni membri dei gruppi per organizzare i festeggiamenti di domenica prossima. Non c’è messa vespertina.

30. Martedì. Pioggia, pioggia, ancora pioggia, continua, insistente, abbondante; levante! Piove ininterrottamente da sabato sera. Cominciano i primi danni. Si parla di una casa crollata nella zona dell’ospedale; è franato l’orto del signor Michele Gioeni dietro la chiesa della Madonna fino alla strada sottostante via XXIV Maggio; manca dal primo pomeriggio la luce nelle case della zona del Castello, compreso il Comune. Muri impregnati di pioggia. Non c’è la messa vespertina: nessun fedele. Due fedeli alla messa di questa mattina alle 07,30 nella chiesa S. Pietro. L’arciprete partecipa in mattinata ad un incontro di clero a S. Maria Ammalati. Di ritorno ha un incidente vicino al cimitero di Linguaglossa. Spacca una ruota. Danni lievi alla macchina. Plana. La premura. Dice di essere molto stanco, indaffarato in troppe cose. Sempre di fretta. E poi questa festa domenica. – Solo perché hanno insistito. Bastava quella di agosto … Gli sembra troppo alto per lui l’ambone; dovrà mettere un piccolo sgabello. Soddisfatto dell’altare. – Ieri hanno lavorato sotto la pioggia. Si sono completamente inzuppati. Mi facevano pena, poverini … E’ contento di aver realizzato anche questo. Anche se bisogna abituarsi a vedere i blocchi di marmo completamente bianco sia dell’altare che dell’ambone. L’ultima cena non è molto visibile; più evidenti le figure dell’ambone. La presenza delle icone renderà più vivo sia l’altare che l’ambone. Sperando che Carlos abbia usato colori molto vivi! Lo sbalzo di temperatura fa sbriciolare i vetri di qualche macchina. E’ successo questa mattina al lunotto di una tipo 1600 IE.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.