1999 Luglio

1. Giovedì. Bella giornata; tramontana.

2. Venerdì. Bella giornata. Alle 16,30, nella chiesa S. Pietro, funerale del giovane Salvatore Angelo Ucchino, di anni 35. Sono presenti la mamma, i fratelli, la sorella, molti parenti ed amici. Una morte che ha destato molta commozione. Qualcuno riferisce che quando si è buttato si è messo ad urlare e muoveva le braccia come se volesse volare. Forse appena gettatosi e resosi conto di quello che stava facendo voleva tornare indietro … Che tragica fine!

3. Sabato. Variabile.

4. Domenica. Bella giornata. La messa delle 10,00 al Carmine viene celebrata arciprete. Mons. Alibrandi presiede le messa delle 11,30. Come al solito legge l’omelia di un altro Vangelo. Alle 17,00 il sac. Treffiletti si reca a Mitogio per celebrare. Trova la chiesa aperta. Qualcuno gli dice. – Quanti siete oggi? C’è la macchina di don Enzo Di Mura. Aveva telefonato all’arciprete dicendo di fare a cambio con il sac. Treffiletti che avrebbe dovuto celebrare a Gravà. L’arciprete lo ha dimenticato … Questo anche per domenica prossima.

5. Lunedì. Variabile.

6. Martedì. Bella giornata. Incontro del Clero all’Oasi di Aci S. Antonio. Si discute del Giubileo. Alle 16,00, a Verzella, funerale del signor Giuseppe Mobilia, di anni 66. Presiede don Antonino Imbiscuso; assiste dalla sacrestia il sac. Treffiletti; accompagna i canti Cristian Scuderi. Molta gente. L’incontro del Movimento della speranza non ha luogo. I signori Silvestro partecipano al funerale; a Castiglione erano in attesa la signorina Crò Angela e la signora Nunziatina Montalto.

7. Mercoledì. Variabile.

8. Giovedì. Variabile; tramontana. Inizia a Verzella, alle 19,00, il triduo in preparazione alla festa di S. Giovanni Bosco. Girano per Castiglione alcune persone (signor Romeo …) che questuano per la Madonna del Carmine di Rovittello.

9. Venerdì. Variabile; tramontana; acquazzone intorno alle 11,30. Alle 16,30, nella chiesa del Carmine, funerale della signora Concetta Zullo, vedova Gambacorta. E’ morta ieri nell’ospedale di Randazzo. Disorientato il figlio. Presenti solo alcuni vicini di casa, qualche parente di Gravà. Il signor Papa (cugino). E’ stato chiesto il sussidio del Comune; nessun manifesto. L’arciprete riferisce al sac. Treffiletti che oggi le ha telefonato da Catania la signora Maria Nicotra chiedendo notizie su un articolo apparso oggi su La Sicilia. Si parla di padre Imbiscuso che sarebbe stato condannato per aver raggirato insieme ad altre persone un anziano di Bronte. Rintracciare il giornale.

10. Sabato. Variabile; tramontana; si è abbassata la temperatura; molto fresco. Articolo su La Sicilia di ieri, pagina 11: “Raggirò un vecchietto, condannato missionario di Bronte”. Si parla di don Imbiscuso che insieme a due donne, Giuseppa Grassia e Grazia Pasqua, avrebbe preso circa 300 milioni al signor Francesco Gulino, di anni 74. La denuncia è scattata due anni fa. Don Imbiscuso ha patteggiato la pena, stabilita a un anno e otto mesi di reclusione e un milione di multa, con il beneficio della sospensione della pena. Testo dell’articolo: “Raggirò un vecchietto, condannato missionario di Bronte. – Bronte. I giudici della prima sezione penale del Tribunale di Catania, hanno condannato a un anno e otto mesi di reclusione e un milione di multa, con il beneficio della sospensione della pena, il religioso missionario italiano residente all’estero, Antonino Imbiscuso. Il sacerdote era stato denunciato con l’accusa di circonvenzione d’incapace nell’operazione condotta dai carabinieri della Compagnia di Randazzo, insieme con Giuseppa Grassia di 48 anni, coniugata ed impiegata, residente a Bronte e Grazia Pasqua, coniugata casalinga di Randazzo. La vicenda risale a due anni fa, quando la Grassia a la Pasqua, secondo i carabinieri, con artifizi e raggiri avrebbero circuito un vecchietto di Bronte, Francesco Gulino di 74 anni, spogliandolo di tutti i suoi beni che ammontavano all’incirca a 300 milioni. Le indagini scaturirono dopo una circostanziata denuncia presentata alla Procura dai figli del Gulino, assistiti dall’avv. Salvatore Longo, culminata con l’arresto della Grassia, la concessione degli arresti domiciliari per la Pasqua e l’obbligo di soggiorno per il religioso. L’udienza di mercoledì ha visto il sacerdote chiedere ed ottenere il patteggiamento, e, secondo le dichiarazioni fornite dall’avv. Francesco Ciancio Paratore, rinviare la fase dibattimentale per quanto riguarda le due donne: «Il processo è stato preliminarmente rinviato – ha dichiarato il difensore – senza espletare alcuna attività». Il dibattimento si celebrerà il 10 novembre prossimo. L. S.

11. Domenica. Bella giornata; tramontana, fresca. La messa delle 10,00 al Carmine è presieduta dall’arciprete; la messa delle 11,30 nella chiesa S. Pietro da mons. Alibrandi. Don Enzo Di Mura celebra alle 17,00 a Mitogio; il sac. Treffiletti alle 17,30 a Gravà. Alle 19,00 messa a Verzella per la festa di S. Giovanni Bosco; segue la processione. Suona la banda di Francavilla; si esibiscono le majorettes di Francavilla. E’ presente anche il sindaco di Francavilla, il signor Puglisi. Fuochi. L’arciprete, dopo la messa vespertina, partecipa al Cenacolo al Carmine fino alle 21,30 ca.

12. Lunedì. Variabile. Messa vespertina al Carmine.

13. Martedì. Variabile; caldo. Inizio del triduo predicato in preparazione alla festa della Madonna del Carmine. Presiede l’arciprete; riflessioni sulla messa.

14. Mercoledì. Variabile; scirocco in mattinata; alle 13,00 ca. breve acquazzone; tramontana; vento forte.

15. Giovedì. Variabile.

16. Venerdì. Bella giornata. Alle 16,00 ca. muore in via G. Marconi il signor Angelo Damico, di anni 61. Molta commozione. Un grande lavoratore. Socievole, sempre gioioso. Molta sofferenza in questi ultimi tempi.

17. Sabato. Bella giornata.

18. Domenica. Variabile; nel primo pomeriggio nuvoloso, tuoni, breve pioggia (piove molto a Randazzo ..). La messa delle 11,30 è presieduta da mons. Alibrandi. Alle 17,00, nella chiesa Ss. Pietro, funerale del signor Angelo Salvatore Damico. Moltissima gente. E’ il padre del vice sindaco Carmelo Damico. Salta la messa a Gravà per la durata del funerale. XXV di matrimonio alle 19, 15 a Verzella (TIZZONE SALVATORE – ANNA CUBITO). Arriva nel pomeriggio don Nazareno Di Marco.

19. Lunedì. Bella giornata. Alle 17,00, nella sacrestia della Chiesa S. Pietro, riunione dei vari gruppi per concordare il ‘regalo’ da fare per il cinquantesimo di sacerdozio dell’arciprete. Su sua indicazione si pensa di offrire una somma da servire per l’altare in marmo nella Chiesa madre. In un primo tempo si pensava ad un regalo personale, un camice.

20. Martedì. Bella giornata. Alle 11,15, nella chiesa del Carmine, cinquantesimo di matrimonio RAFARACI – CAMUGLIA. Presiede don Egidio Galati, di Randazzo. Al termine gli sposi invitano i presenti a casa loro per un rinfresco.

21. Mercoledì. Variabile. Nel pomeriggio, alle 19,30 nella Basilica, matrimonio DI CARLO SALVATORE – LOMONACO NICOLINA. Presiede don Nazareno Di Marco; animano la liturgia la schola cantorum della parrocchia di Canalicchio, residenza della sposa.

22. Giovedì. Variabile. Inizia il triduo in preparazione alla festa di S. Anna nella Basilica. Presiede mons. Alibrandi; amministra la cresima alla dott.ssa Schiava Vincenza, calabrese, prossima sposa (il 29).

23. Venerdì. Variabile.

24. Sabato. Variabile; temporale nel pomeriggio intorno alle 17,30. Alle 09,30 viene da Caltagirone, accompagnato da un architetto, il signor Alberghina. Prende visione e i primi accordi per allestire l’altare in marmo nella chiesa S. Pietro. Matrimonio alle 17,00 in Basilica ADOLFO FINOCCHIARO – TIZIANA TIZZONE. Presiede don Enzo Di Mura; suona l’organo il sac. Treffiletti. Disappunto della mamma della sposa. Ieri sera avevano preparato il corridoio con nastrini e fiori. Spariti. – Questo l’arciprete non doveva farcelo…L’arciprete? E perché mai avrebbe dovuto? Fino alle 11,00 di questa mattina c’erano e, stando al fotografo Crisafulli anche fino alle 14,30 ca. Dopo chi è venuto? I fiorai … Li ha avvisati che avrebbe preparato il corridoio? Forse hanno pensato che erano di un precedente matrimonio … Durante la messa arriva Giuseppina Florio e alla fine il padre (fiorai). Non ne sanno niente. Chi è stato? Mistero … Sono forse costretti a negare. Chi avrebbe avuto il tempo e il modo di entrare in chiesa e togliere tutto? E perché poi? L’arciprete dalle 17,00 alle 18,35 è al Carmine per confessare e preparare i ragazzi della cresima. Alle 17,00 funerale a Mitogio della signora Mazza, vedova Mottese, di anni 86. Presiede don Antonino Imbiscuso.

25. Domenica. Variabile. La messa delle 10,00 al Carmine è celebrata da don Rinuccio. Alle 11,00, nella chiesa S. Pietro, messa della cresima. Venti ragazzi. La maggior parte giovani; alcuni provenienti da fuori (Malvagna, Graniti). La messa delle 17,00 a Mitogio va a celebrarla don Rinuccio. Durante la messa di Verzella presenza sconsolata di due ‘tossici’. Che tristezza! Completamente bruciati. Irrespirabile l’aria intorno; proprio intossicati. Partono suonando e urlando con la macchina … – Come arriveranno a Catania?

26. Lunedì. Variabile; tramontana; pioggia. Messe in Basilica per S. Anna: ore 8,00 (sac. Treffiletti), ore 11,00 (don Rinuccio); ore 18,30 (arciprete). E’ in visita con la mamma alla messa vespertina il seminarista rogazionista (II anno di teologia a Grottaferrata) Alessandro Truscello. La mamma, la signora Zina, è stata cresciuta dalle suore Figlie di S. Anna alla Badia. Torna ogni anno per la festa di S. Anna.

27. Martedì. Variabile. Alle 17,00, a Verzella, funerale della signora Agata Manitta, di anni 79. Con il marito, signor Vecchio, abitava prima a Passopisciaro. Si sono trasferiti da qualche mese a Verzella per motivi di salute, presso i nipoti Sofia.

28. Mercoledì. Variabile.

29. Giovedì. Variabile. Nel pomeriggio, nella Basilica, matrimonio MANCUSO – SCHIAVA VINCENZA. Lo sposo è di Randazzo; la sposa calabrese; abitano a Verzella, veterinario lui, medico chirurgo lei.

30. Venerdì. Variabile. Inizia la novena in onore della Madonna della Catena.

31. Sabato. Variabile. Alle 19,30 aspettavano al Carmine il sac. Treffiletti per le prove di canto. Assente. L’idea è del gruppo del ‘Cenacolo’, famiglia Schilirò …

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.