1996 FEBBRAIO

1. Giovedì. Pioggia continua per tutta la giornata; levante. Dalle 15,00 alle 18,00 scrutini alla scuola media, sezione B. Portano da Roma il signor Franco Furnari, di anni 35, morto tragicamente in un incidente stradale. Festa di compleanno di Salvo Sanfilippo (posticipata dal 29).

2. Venerdì. Piove per tutta la notte e durante la giornata; levante. Alle 15,30 funerale del signor Francesco Furnari, di anni 35, morto in un incidente stradale il 29 gennaio a Terni. Non è presente in chiesa la mamma, la signora Maria Licitra, rimasta a casa perché in non buone condizioni di salute. Alle 17,00 funzione nella chiesa S. Pietro della ‘Candelora’. Molti fedeli. La gara per il complesso musicale per le manifestazioni di Carnevale è stata vinta da un gruppo di Enna. Ci restano molto male gli elementi del complesso locale (Franz Nastasi, Salvo Sanfilippo …).

3. Sabato. Variabile; tramontana; non piove. In mattinata la sorella dell’arciprete Savoca chiede che qualcuno faccia visita la fratello perché pare che stia veramente male. Sollecita per l’unzione degli infermi. Sembra lamentare l’assenza dei sacerdoti vicino al proprio fratello arciprete. “Voi, preti moderni, non fate più come una volta, quando non mancavano mai i sacerdoti presso le persone che versavano in gravi condizioni”. Non sembrava, dalle notizie che ci sono in giro, che l’arciprete Savoca stesse così male. Nel pomeriggio l’arciprete Cannavò, insieme ai membri della Legio Mariae fa visita all’arciprete Savoca. Amministra l’unzione degli infermi. Si commenta con preoccupazione la presenza del signor Salvatore Tizzone, uscito qualche settimana fa dal carcere. Qualcuno pensa all’arciprete e a possibili gesti che il Tizzone potrebbe attuare per ‘vendicarsi’ del fatto che, secondo lui, sarebbe stato la causa della sua carcerazione. Pare che l’arciprete abbia incontrato il Tizzone nei locali del bar ‘Le Chevalier’ e questi non abbia risposto al suo saluto. Anzi sembra che abbia detto: ‘Dopo ca mi mannau ‘ngalera iavi u curaggiu di salutarimi!’ Conviene tenerlo a distanza, non prestargli nessuna attenzione, ignorarlo. Un gruppo di scout di Acireale pernotta nei locali del Carmine.

4. Domenica. Variabile; coperto; molto freddo. La messa delle 11,30 viene celebrata dall’arciprete Cannavò. Mons. Alibrandi continua a non uscire. La superiora delle Figlie di S. Anna, suor Anna di Gesù, lamenta il grave disagio in cui sono costretto a vivere da lungo tempo le suore all’interno della Badia. Sono senza riscaldamento, con finestre in pessime condizioni ed acqua che entra dappertutto e pare che non ci siano soluzioni a breve scadenza. Teme il peggio. Sarà costretta a riferire alla provinciale la impossibilità a continuare una simile vita che mette a rischio la salute delle sue consorelle. Suor Ermelinda e suor Celestina non hanno neppure una stanzetta dove dormire, ma dormono negli ex dormitori delle ragazze. Si può immaginare in quali condizioni, soprattutto quest’anno, per le pessime condizioni del tempo. Data la situazione potranno ancora rimanere? La superiora è del parere che quanto prima le suore saranno ‘costrette’ ad andarsene. Alle 18,00 nel salone ‘S. Giuseppe’ riunione dell’Azione cattolica giovani.

5. Lunedì. Variabile; tramontana. Alle 15,30 riunione dell’Azione cattolica adulti nei locali della canonica.

6. Martedì. Variabile; tramontana; molto freddo.

7. Mercoledì. Nevischio per tutta la giornata; tramontana. Si abbassa la temperatura. Alle 16,30 riunione del Movimento della Speranza presso le Suore. La superiora e le catechiste partecipano ad un incontro a Randazzo. Le accompagna il sac. Treffiletti.

8. Giovedì. Nevischio per tutta la giornata. Alle 15,30 funerale della signorina Concetta Tornatore, di anni 76. Pochi fedeli all’adorazione eucaristica. L’arciprete al termine legge l’elenco delle ‘Lampade Viventi’. L’arciprete Savoca sembra essersi ripreso dalla bronchite che lo ha costretto a rimanere in casa. La nipote Marinella (qualche volta Carmen), ogni giorno porta l’Eucarestia.

9. Venerdì. Variabile.

10. Sabato. Variabile.

11. Domenica. Variabile. L’arciprete Cannavò avrebbe ricevuto qualche giorno fa una strana telefonata in canonica. Una voce molto contraffatta avrebbe detto: “Il carcere l’ho fatto ... Ora prepara 50 milioni …”. Non ci vuole molta fantasia per indovinare chi possa essere stato. Uno scherzo di cattivo gusto? Aspetta che la cosa si ripeta per poterne capire di più. La messa delle 11,30 viene celebrata dall’arciprete. Nel pomeriggio messa vespertina (16,15) alla chiesetta di Lourdes. L’arciprete Savoca sembra essersi ripreso abbastanza bene. Continua a stare a letto, perché molto debole, ma appare di buon umore. Prima serata di carnevale in piazza XII agosto. Piove. Suonano il ‘Trio Doc’, il gruppo di Salvo Sanfilippo e il signor Savoca. L’appalto pare sia stato vinto da un complesso di Enna. Come mai il cambio?

12. Lunedì. Variabile; molto freddo. Riunione in casa della signora Innocenza Caraci. Si è già attivata da tempo per cercare di dar vita ad una confraternita della Misericordia. Ha contatto la presidenza di Firenze e le hanno richiesto la disponibilità di un sacerdote come assistente ecclesiastico. Dopo aver parlato con l’arciprete, viene invitato il sac. Treffiletti. In serata stessa viene mandato fax a Firenze con la dichiarazione di disponibilità.

13. Martedì. Variabile; vento; tramontana. Seconda serata di carnevale. Pare che alcuni abbiano insultato membri del complesso.

14. Mercoledì. Variabile. Alle 15,30 funerale della signora Marianna Consiglio, di anni 84, morta ad Aci S. Antonio.

15. Giovedì. Variabile; pioggia. Festa di carnevale nel salone della scuola media. L’arciprete in compagnia del Dott. Di Pasqua e di altri va a Militello Val di Catania per visionare un museo parrocchiale. Qualcuno propone di istituire anche a Castiglione un piccolo museo. Nel pomeriggio adorazione eucaristica nella chiesa S. Pietro. Serata di carnevale in piazza XII agosto.

16. Venerdì. Pioggia. La superiora delle Figlie di s. Anna, sr. Anna di Gesù, va a Palermo per partecipare ad un convegno e ad una riunione delle superiore delle FSA. Riferirà sulla situazione di Castiglione?

17. Sabato. Variabile. Serata di carnevale. In serata arriva un gruppo di scouts. Pernottano nei locali del Carmine.

18. Domenica. Variabile. La messa delle 11,30 viene celebrata dall’arciprete Cannavò. Battesimo della piccola Roberta Mercia. Nel pomeriggio sfilata dei carri (?) e dei bambini in maschera. Il prof. Manitta è riuscito ad avere in microfilm il libro quarto della Storia di Angelina di Lauria del Filoteo, edito a Venezia nel 1606 ( o 9?). E’ venuto anche in possesso di un romanzo scritto dal sacerdote Don Francesco Spadaro ambientato in Spagna, durante la guerra civile. Ha le fotocopie; l’originale l’avrebbe il papà dell’avv. Rodolfo Amodeo, di Francavilla, molto amico del defunto padre Spadaro. Serata di carnevale.

19. Lunedì. Bella giornata, assolata, limpida, anche se molto fredda. Alle 10.30 funerali della signora Vincenza Buda, via S. Vincenzo, di anni 88. E’ morta all’ospedale di Linguaglossa ieri mattina. Il figlio, in Svizzera, era già rientrato da qualche giorno. Ieri sono arrivati la nuora e i nipoti. L’arciprete Savoca continua a stare in casa. Ha momenti di completo sbandamento. Pensa di essere altrove e vuole essere portato a casa. Sollecita la sorella a prepararsi per partire e ad approfittare della presenza del sac. Treffiletti per avere un passaggio. Anche la sorella non sempre è in sé. Una situazione veramente grottesca. La filippina, Linda, avrà un gran da fare per tutta la giornata a convincere ora uno ora l’altra. L’arciprete non sa quello che dice, non ha coscienza di dove si trovi, anche se ha momenti di perfetta lucidità. Ricorda molto bene il passato e parla con precisione di persone e fatti, ma non riesce proprio a convincersi di essere a casa sua. Guarda il letto, le scale, le porte ed è come se vedesse qualcosa di mai visto. Chiede di chi è quel letto, dove portano quelle scale, cosa c’è dietro quella porta. Sollecitato a parlare di cose del passato si orienta con facilità riferendo giudizi su alcuni sacerdoti (padre Spadaro, padre Papa, padre Bertone…), ma poi, come rientrando in un mondo tutto suo, dice alla sorella di sbrigarsi e di prepararsi per partire perché è già tardi. Tutta la giornata la passa in questa alternanza, tra momenti di coscienza normale e altri in cui non distingue cosa fa, dove sta, cosa dice. Alle 19,00 prima richiesta di matrimonio LOMONACO ROBERTO – MALATINO ANNA ROSARIA.

20. Martedì. Carnevale. Variabile; scirocco. Nevischio nel pomeriggio. Sfilata dei bambini in maschera con premiazione in piazza XII Agosto. Qualche carro.

21. Mercoledì. Variabile. Alle 17,00 funzione delle ‘ceneri’ nella chiesa S. Pietro. Presiede mons. Alibrandi. E’ la sua prima uscita, almeno per venire nella chiesa S. Pietro, dopo che è caduta la sorella Annetta prima di Natale.

22. Giovedì. Variabile; vento; tramontana; molto freddo. Pranzo di matrimonio PAOLO CAMUGLIA – MARIA TREFFILETTI. Si sono sposati il 18 gennaio a Roma, nella parrocchia ‘S. Martino I Papa’ (don Rinuccio Di Marco). Oggi hanno fatto il pranzo per gli amici e i parenti che non sono andati a Roma.

23. Venerdì. Nevischio durante la notte e in mattinata. I monti intorno sono coperti di neve; anche la cima del monte Colla. Molto freddo. Suor A. Celestina viene ricoverata a Catania, ospedale S. Marta, per intervento di cataratta.

24. Sabato. Variabile. Molto freddo. Alle 15,30 funerale del signor Seminara Antonino, di anni 81. Prime prove di canto in preparazione alla Pasqua. Pochi ragazzi. Mons. Alibrandi è partito per Roma.

25. Domenica. Variabile. Molto freddo. La messa delle 11,30 viene celebrata dall’arciprete. Alle 15,30 prove di canto nella stanza a fianco la chiesa S. Benedetto. ML.

26. Lunedì. Pioggia per tutta la giornata; levante; molto freddo. Alle 15,30 funerali della signorina Maria Mercia, di anni 72.

27. Martedì. Pioggia per tutta la giornata; levante; molto freddo. Alle 18,00 prima richiesta di matrimonio RENARO BUDA – MARIA GRAZIA SAVOCA.

28. Mercoledì. Continua a piovere per tutta la notte e in modo continuo e spesso violento per tutta la giornata. Molto freddo; scirocco. Pochi ragazzi al magistrale. I pochi alunni della scuola media vengono mandati a casa. Spenti i riscaldamenti perché manca l’energia elettrica. Ritorna verso le 14,00. Non c’è messa vespertina. L’arciprete Cannavò fa visita all’arciprete Savoca. Questa mattina hanno operato a Catania suor A. Celestina. ospedale S. Marta. Il signor Silvestro e moglie accompagnano la superiora. La signora Concetta dovrebbe stare per la notte. Per il cattivo tempo non c’è nel pomeriggio la riunione del Movimento della Speranza. Acqua dappertutto.

29. Giovedì. Variabile. Coperto per tutta la giornata. Non piove. Sistemazione dei quadri nella sacrestia S. Pietro. E’ stata rifatta la cornice ai due quadri a cui era stata rubata nel furto dello scorso giugno. Sistemazione provvisoria per la presenza di umidità alle pareti. Adorazione eucaristica nella chiesa S. Pietro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.